Evacuate dopo il rogo, festa del ritorno

DUEVILLE. Ieri nella palazzina di strada Marosticana 318 cerimonia ufficiale con benedizione alla presenza di residenti, amministratori e Fidas

Quattro famiglie fuori casa dal 2014
Le fiamme devastarono le loro case
«Finalmente, terminata un'odissea»

Dopo quasi tre anni di attesa non sembrava potesse esserci un lieto fine e, invece, ieri quattro famiglie che hanno dovuto abbandonare la propria casa per il rogo divampato la notte di Natale del 2014, in una palazzina a Passo di Riva di Dueville, hanno potuto festeggiare il rientro con i propri vicini. In tutto sono tornate nove persone: commozione e felicità sui loro volti. «È come trovarsi in paradiso. Quando sono rientrata ho cancellato i ricordi di quella notte - ha raccontato Elisa Barbieri riferendosi al momento in cui la palazzina al civico 318 della strada Marosticana era stata evacuata per l'incendio partito da un appartamento al piano terra - Oggi sto provando grandi emozioni. Aspettavo questo momento da tanto tempo». «In questi due anni e mezzo è stata dura: abbiamo dovuto lasciare la nostra casa e abbiamo vissuto in affitto nell'attesa che la situazione con le assicurazioni si sbloccasse - ha aggiunto Giovanni Granata - Questa festa di rientro è bellissima. Il vicinato ci ha dimostrato un grande calore. Ora speriamo che la situazione per i rimborsi si risolva». Nella palazzina sono state svolte opere di tinteggiatura e di rifacimento dell'impianto elettrico, oltre alla sostituzione di gran parte dell'arredamento: interventi finanziati dagli inquilini come confermato dall'amministratore del condominio, Filippo Cherobin: «I danni sono non meno di 180 mila euro. La situazione assicurativa è complicata: al momento del rogo non era attiva una polizza condominiale. Inoltre, l'agenzia d'assicurazione che copriva l'appartamento da cui è partito l'incendio ha tergiversato fino ad ora sulla liquidazione dei danni». «Negli ultimi due anni abbiamo vissuto in un'altra dimensione: ora finalmente torniamo a casa - commenta Alexandre Scudeler - Ringrazio i nostri vicini per questa accoglienza e per la vicinanza dell'Amministrazione comunale». Alla festa erano presenti il sindaco Giusy Armiletti e il vicesindaco Davide Zorzo. «Abbiamo accolto alcune di queste persone all'interno del villino delle suore di Povolaro, una struttura rimasta in buone condizioni anche grazie alla loro permanenza - ha spiegato il primo cittadino - Non posso essere che contenta di questo rientro». «Nel 2014, quando stavano abbandonando gli appartamenti non più agibili, con solo pochi sacchetti pieni di vestiti sporchi di fuliggine lo avevamo promesso: al loro rientro li avremmo accolti con una festa e così è stato», ha detto una vicina di casa, Gabriella Bernardini. All'evento presenti anche don Giovanni Dal Sasso e la Fidas di Dueville.

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.