Sesto editoriale Giornale di Dueville

Nel mio primo editoriale da Sindaco, pubblicato nel numero giugno – luglio 2014, concludevo così: “La Giunta e il Consiglio Comunale, quasi completamente rinnovati, avranno bisogno di qualche mese di tempo per organizzarsi al meglio ed iniziare a concretizzare le proposte presentate nel programma elettorale.

A tutti voi chiediamo un po’ di pazienza, ricordando che assessori e consiglieri sono a disposizione per ascoltare le vostre proposte ed i vostri suggerimenti su come rendere migliore il paese nel quale abbiamo la fortuna di abitare”. Molti di voi, ne sono certa, hanno avuto modo in questi mesi di conoscere e di apprezzare sia gli assessori Binotto, Lionzo, Ronco, Sartori, Zorzo, sia i consiglieri Bortolami, Dossi, Gasparotto, Mongelli, Nicoli e Pianezzola. Ognuno di loro si sta facendo carico di seguire progetti, risolvere problemi, fare nuove proposte, anche se non previste nel programma elettorale (faccio solo un esempio, la piattaforma rialzata nell’intersezione piazza a Vivaro). Con un entusiasmo e un impegno personale del quale non posso che essere fiera e grata ad ognuno di loro. Non è facile, oggi, fare l’amministratore con così poche risorse a disposizione e non è facile farlo quando ogni giorno, purtroppo, emergono nuovi scandali, che ci portano a generalizzare nei confronti delle categorie, portandoci a dimenticare che non è vero che tutti i politici sono corrotti, come non è vero che tutti gli imprenditori lavorano solo con il sistema tangenti e via di questo passo. E’ vero invece che non fa notizia chi lavora ogni giorno con onestà, chi non cede a compromessi, chi fatica ad arrivare alla fine del mese e nonostante questo trova modo per essere solidale ed aiutare chi si trova in maggiori difficoltà. Nel silenzio. Senza finire sui giornali.
Alla vigilia dell’apertura della XXII edizione dei Giochi Internazionali della Gioventù, voglio ringraziare tutte le persone (in particolare i dipendenti comunali) che hanno lavorato in questi mesi per prepararli al meglio (anche se, scherzando ma non troppo, l’abbiamo definita un’edizione low cost) e tutti i volontari che la renderanno
possibile: ecco un altro motivo per il quale essere fieri ed orgogliosi di amministrare un paese come Dueville.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.