Mi presento

“Gli uomini, non le case, fanno le città.”

Sono Giusy Armiletti, ho 46 anni, sono laureata in Scienze dell’Educazione e mi occupo di Amministrazione Vendite presso un’azienda vicentina.
Dal 2004 il mio impegno sociale, che fino ad allora avevo svolto principalmente nel mondo dell’associazionismo, si è trasformato in impegno amministrativo.


Mi ritengo una persona che sa ascoltare e lavorare in gruppo, dando la possibilità ad ognuno di esprimere al meglio le proprie idee e potenzialità.
Auspico che siano sempre più numerosi i cittadini che partecipano attivamente alla vita pubblica del proprio comune, dando il loro contributo nella forma che più sentono propria: nel volontariato, nelle varie manifestazioni culturali, nel proporre idee o nel manifestare esigenze che interessino il bene comune.
Ritengo che l’esperienza accumulata in questi dieci anni di amministrazione mi permetta di mettermi a disposizione dei cittadini nella veste di Sindaco, pur nelle difficoltà che si incontrano ogni giorno nell’amministrare un comune.
Sto cercando candidati che siano pronti con me ad affrontare questo impegno per i prossimi cinque anni: il lavoro da fare è tanto ma l’entusiasmo non manca, così come la voglia di mettersi a disposizione dei cittadini ognuno con le proprie competenze ed attitudini. Credo infatti che non si possa progettare in solitudine. Sono fermamente convinta che le differenze di prospettive siano un valore aggiunto ed una risorsa creativa da tutelare.
In questi anni ho potuto constatare che per realizzare un qualsiasi progetto ci vogliono delle buone idee, le risorse adeguate, ma la differenza la fanno le persone. Sono le persone che si dedicano alla realizzazione del progetto a decretarne la buona riuscita o meno.

Nota del webmaster: questa scheda, inserita nel sito il 5 febbraio 2014, ancor prima di aver composto la squadra dei candidati, è stata adesso sostituita da quest'altra presentazione.

 FacebookTwitterG+

papa francesco

Non si vede bene che col cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi
(A.de Saint-Exupéry)

L'opera umana più bella è di essere utile al prossimo
(Sofocle)

1 commento

  • tonicopi

    Eh si, completamente d'accordo con il tuo motto qui sopra. Anzi lo cambierei così:
    Gli uomini, ma soprattutto le donne, non le case, fanno le città!
    Forza Giusy!

    tonicopi Giovedì, 27 Marzo 2014 23:07 Commenta anche tu... Rapporto

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.