Dueville, inizia l'era di Rasotto, in società entra anche Rabito

SECONDA. Cambio al vertice dei neroverdi

Dueville: inizia l'era Rasotto. Sono giorni di grandi cambiamenti quelli che si stanno vivendo in casa neroverde (Seconda categoria). Il primo mutamento è il cambio di presidente da Rodolfo Sanson a Stefano Rasotto: «Il nostro progetto -spiega il neo massimo dirigente - prevede di costruire una società che poggi su importanti valori umani; vogliamo, e questa è la nostra missione, comunicare con trasparenza attraverso obbiettivi chiari e valori condivisibili da tutti cercando di creare una cultura e un'educazione sportivo/calcistica».«Opereremo nel segno della continuità con quanto fatto finora tanto che rimarranno all'interno del direttivo persone storiche come Zanotto e Mongelli. Il bambino sarà al centro del nostro progetto: vogliamo che i nostri giovani del 2004 possano tra 10 anni militare in una categoria importante con questa maglia».Con l'approdo di Zanotto sulla poltrona presidenziale si instaura a Dueville anche una nuova figura: il direttore operativo, carica affidata all'ex giocatore professionista Andrea Rabito. «Ad Andrea spetteranno le funzioni di coordinazione generale della società; s'è deciso di puntare su lui perché esempio per tutti i ragazzi più giovani». Detto che nella prossima stagione il club neroverde si presenterà ai nastri di partenza anche con la formazione juniores e che continuerà l'affiliazione con l'Atalanta, abbandoniamo per un attimo la scrivania e scendiamo in campo che attualmente vede Motterle e compagni invischiati nelle zone paludose dei playout (quartultimo posto con 25 punti frutto di 6 vittorie, 7 pareggi e ben 15 ko). «A nostro parere -conclude Rasotto- è importantissimo mantenere la categoria: per questo tutto il paese s'è stretto attorno alla nostra prima squadra che dovrà cercare di dare il massimo».

Tagged under: calcio

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.