Doppietta Dueville, ma il Creazzo resta avanti

CORSA CAMPESTRE. Come nella prova inaugurale di Sarcedo, l'Union ha staccato la Polisportiva tra le società. Nel cross corto domina il campione italiano Brazzale
Nel cross lungo le vittorie vanno a Boriero e all'allieva Dalla Pozza Prima delle gare manca il medico: rinviate le partenze di 45 minuti

TRISSINO Da un medico possono dipendere le sorti di una gara. Nella seconda prova del campionato provinciale Csi di cross disputata ieri a Lovara a Trissino, l'arrivo più atteso è stato sicuramente quello di Mirko Zanatta, papà di Maria Chiara, esordiente del Valdagno, chiamato all'ultimo a presenziare all'evento dato che, a causa di un imprevisto, nessun dottore era presente. Il programma gare ha subito un ritardo di 45' ed è stato successivamente ridotto con l'accorpamento delle categorie junior, senior e amatori del cross lungo maschile.Come a Sarcedo, sede nella prova inaugurale, a primeggiare nella classifica di società è di nuovo l'Union Creazzo che stacca di un centinaio di punti i diretti avversari della Polisportiva Dueville, allungando il distacco in campionato. Sono stati 568 i partecipanti al secondo appuntamento provinciale, impreziosito dalla presenza di Enrico Brazzale (Summano), il campione italiano assoluto degli 800, che ha dominato dal primo all'ultimo metro il cross corto assoluto prova unica con gli amatori.Nell'impegnativo percorso caratterizzato da molte curve e una lunga salita, si sono confermati sul primo gradino del podio delle rispettive categorie Emily Faccin e Pietro Rizzo (Dueville) tra i cadetti, Giada Silo (Colli Berici) tra le ragazze, Nicola Cristofori (Dueville ) tra gli allievi. Tra le esordienti si mette in luce Vittoria Rossi (Valchiampo) e Aaron Franceschini (Valdagno), tra i primi della classe anche alla regionale di Fontaniva. Tra le ragazze, dietro a Silo, si alternano sul podio, rispetto a Sarcedo, Sara Alba (Creazzo) e Sofia Copiello (Dueville). Al maschile Giovanni Zulian (Spazi Verdi) si prende la rivincita su Matteo Zattra (Summano), primo a Sarcedo.La corsa accomuna i fratelli Vallortigara dei Colli Berici: Giada è quinta tra gli esordienti, mentre Simone è quarto tra i ragazzi. Tra i cadetti si fanno strada, oltre a Rizzo, Edoardo Fin e Alberto Mistrorigo (Valchiampo) che dovranno iniziare a guardarsi le spalle Alex Guerra, fratello di Massimo, che sta scalando posizioni di gara in gara. Tra le donne l'allieva Francesca Dalla Pozza (Dueville) corre coperta lasciando la compagna di club Nicole Pozzer a fare l'andatura per poi allungare nel finale e vincere l'assoluta femminile. Nella cross lungo Michele Regazzini (Malo) ha provato a tenere testa a Matteo Boriero (Dueville) che, nel giro finale, è riuscito a guadagnare una trentina di metri sull'avversario.

Tagged under: corsa sport

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.