Documenti in ritardo, la minoranza lascia

DUEVILLE. Polemica nel corso della discussione nell'ultima seduta dell'anno. Le opposizioni hanno abbandonato l'aula

Il consigliere Zaffaina critico «Non abbiamo avuto il tempo di confrontarci con gli uffici
Il sindaco: «Era tutto già noto»

Documentazione inviata all'ultimo e colpi bassi anziché collaborazione: sarebbero questi i motivi per cui i quattro consiglieri del gruppo di minoranza "Dueville Futura" hanno abbandonato il municipio durante la seduta del Consiglio comunale di martedì. «Volete governare da soli? Fatelo», ha dichiarato Nicola Zaffaina. «Noi questa sera ce ne andiamo». E con lui sono usciti dall'aula i colleghi Marco Tognato, Alessandro Benigni e Corrado Tosin. «Comunicazione della convocazione e quindi ordine del giorno scoperto solo il 21 dicembre con i documenti relativi agli argomenti di discussione che vengono inviati il 24 dicembre alle 12.53 via mail, e tanti auguri a tutti», ha spiegato Zaffaina. «Nessuna possibilità, dunque, di confronto tecnico o di verifica con i diversi uffici prima di lunedì». Tutto ciò avrebbe impedito all'opposizione di "Dueville Futura" di poter approfondire gli argomenti trattati in Consiglio. «Ci viene chiesto di votare senza conoscere. Siamo stanchi di questi atteggiamenti». In merito all'accaduto il sindaco Giusy Armiletti replica. «Ognuno può scegliere la modalità con la quale esprimere il proprio dissenso, ma non posso non contestare l'inesattezza delle affermazioni fatte sulle tempistiche. Soprattutto se penso agli argomenti affrontati nelle commissioni consiliari, dove erano presenti i rappresentanti di "Dueville Futura": gli argomenti sono stati affrontati, discussi, e addirittura approvati anche da loro. Il 21 dicembre, poi, si è tenuta la conferenza capigruppo, dove sono stati illustrati i vari punti dell'ordine del giorno e alla quale non era presente il capogruppo di "Dueville Futura". Nell'ultimo mese e mezzo abbiamo dovuto mantenere un ritmo incalzante per approfittare della possibilità di utilizzare l'avanzo di amministrazione».

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.