Dalle anfore interrate nasce il Ribolla Gialla

C'è chi sostiene che le sue origini risalgano almeno ai tempi della Serenissima, quando questo vitigno fu trasportato in terra friulana dai mercanti veneziani che commercializzavano l'uva Robola, dall'isola di Cefalonia. C'è chi, invece, fa risalire la sua nascita all'impero romano, quando si iniziò a coltivarne le uve nei territori dell'attuale Friuli Venezia Giulia. Fatto sta che il vino bianco Ribolla o Ribolla Gialla è uno tra i prodotti più significativi di questa regione, le cui zone più rinomate e in cui nasce questo vino sono la DOC del Collio Goriziano o Collio (territorio collinare, ai confini con la Slovenia, in provincia di Gorizia) e la Doc Friuli Colli Orientali (fascia collinare che dai confini con la provincia di Gorizia arriva a Tarcento, in quella di Udine). Tra le sue peculiarità questo vino ha la temperatura di servizio, che si avvicina molto a quella di un vino rosso e, quindi, per essere degustato al meglio non va conservato in frigorifero prima di berlo. Il Ribolla Gialla ha il massimo della sua espressione entro due anni dall'imbottigliamento anche se ci sono casi in cui è l'invecchiamento a esaltarne le qualità.ABBINAMENTI. Antipasto di pesce (ottimo in accostamento al salmone affumicato) oppure a base di salumi; formaggi dal gusto deciso; risotti oppure secondi di carni bianche non particolarmente condite.PROPOSTE. Anche questa settimana presentiamo tre vini, tenendo conto del rapporto qualità-prezzo e del canale distributivo. Per la grande distribuzione, come i supermercati con reparti dedicati al vino, segnaliamo il DOC Collio Ribolla Gialla della Cantina Produttori Cormons: indicato per antipasti di pesce crudo o carni bianche e risotto alla milanese. Nella gamma di vino da enoteca, invece, c'è il DOC Friuli Colli Orientali Ribolla Gialla 2013 dell'Azienda Livio Felluga di Cormons: formaggi saporiti e piatti a base di pesce. Per l'alta gamma, il Ribolla Venezia Giulia IGT 2009 dell'Azienda Gravner Francesco di Oslavia (GO): lunga macerazione dell'uva in anfore georgiane interrate.

Tagged under: vino ribolla

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.