Comunicare il vino ai giovani

LA RICERCA. Ragazzi al lavoro assieme ai tutor e con esperti web
Comunicare il vino ai giovani
Coinvolte anche le università
Protagonisti studenti di economia dei quattro atenei del Veneti

Si può raccontare l´emozione di un buon vino in tweet? Spiegare il valore della convivialità in un post? Tradurre in un hastag il viaggio dell´uva dalla vigna alla tavola? In altre parole: come si raccontano, in forma non convenzionale, il territorio, la storia, le tradizioni di chi produce il vino, accelerando il passo della comunicazione per adattarlo a quello dei nuovi media per conquistare i consumatori under 30?
In casa Zonin se lo sono chiesto e per trovare risposta hanno coinvolto 18 studenti di economia e marketing tra i 19 e i 25 anni, di quattro università del Veneto, che sotto l´occhio vigile di tutor esperti in web design, gestione di blog, tecnologie digitali, per un giorno intero si sono confrontati per proporre idee, contenuti, forme per rinnovare la piattaforma web dell´azienda.
È il progetto Winetomany - all´incirca: il vino a tutti - giunto alla seconda edizione e andato in scena recentemenre. «Siamo partiti - spiega Francesco Zonin, secondogenito di Gianni, che si occupa dell´area commerciale e del marketing dell´azienda, oltre a esserne vicepresidente - da due considerazioni: la prima che è difficile oggi trovare un ventenne che legga il giornale, mentre è impossibile distoglierlo dal suo smartphone. Secondo: se fino alla mia generazione il vino aveva spazio nelle case, si imparava a conoscerlo a pranzo, per quelle di oggi non è sempre così. Per cui: chi spiega oggi ai ragazzi qual è la cultura che sta dietro al bicchiere di vino? Come raggiungiamo i giovani comunicando nel loro linguaggio e con i loro media? Questo mondo - prosegue - vive di passione e impegno senza limiti di noi produttori ma ha anche bisogno di freschezza e dinamicità».
Ai 18 partecipanti, selezionati su una cinquantina di candidature e giunti dagli atenei di Padova, Vicenza, Verona e Venezia è stato posto un interrogativo: «Aprendo il portale web di Zonin quali contenuti vorreste trovare?» Una giuria di esperti, sia del mondo digitale che enogastronomico ha vagliato le idee e le più innovative - con un occhio alla realizzabilità - serviranno ora da spunto all´azienda per ringiovanire il sito web. In palio per tre studenti uno stage in azienda; sul tavolo per tutti un´occasione preziosa per dimostrare talento e competenza.
Zonin1821 è l´azienda di distribuzione, commercializzazione e marketing dei brand appartenenti alla Famiglia Zonin e rappresenta - spiega una nota - una delle più importanti realtà imprenditoriali vitivinicole private in Italia e tra le prime anche all´estero.
Con un fatturato consolidato nel 2014 di 160 milioni di euro (+4% rispetto al 2013), oggi Zonin1821 vanta un ampio portafoglio di vini di qualità, che comprende quelli del noto marchio Zonin e i vini prodotti e imbottigliati nelle nove tenute situate nelle regioni a più alta vocazione vitivinicola in Italia, oltre alla tenuta di Barboursville Vineyards, in Virginia - Usa. L´export raggiunge 100 Paesi. Domenico Zonin, primogenito del presidente Gianni Zonin, è l´amministratore delegato e Massimo Tuzzi, direttore generale.
All´inizio del 2015 - prosegue la nota - la famiglia Zonin ha deciso di attuare un importante progetto di “corporate branding”, per dare un volto a un´identità aziendale in costante evoluzione. Nella nuova immagine aziendale e nelle sue nuove forme espressive si sono voluti sintetizzare i valori che connotano più marcatamente l´identità aziendale, quali la continuità e la lungimiranza, la vocazione territoriale, l´esaltazione di uno stile e di un´ospitalità italiani di respiro internazionale, la cura dell´eccellenza qualitativa declinata in ogni ambito.
Il nuovo logo nasce da una meticolosa indagine realizzata sotto la guida di RobilantAssociati che ha coinvolto un “team Zonin” e una selezione di esperti di settore e giornalisti, facendo emergere i valori fondanti della casa vinicola che affonda le radici nel 1821.

Tagged under: vino Zonin

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.