Chiosco e sala espositiva al Parco delle sorgenti

DUEVILLE. Via libera in Consiglio Comunale

Cambiata la destinazione d'uso del fabbricato della Provincia con i dubbi del Movimento 5 Stelle

Durante la seduta del Consiglio comunale di giovedì è stato compiuto un nuovo passo verso l'apertura del Parco delle Sorgenti del Bacchiglione. Con l'approvazione in aula consigliare dell'osservazione al piano degli interventi presentata dalla Provincia sono state modificate le destinazioni d'uso del fabbricato presente nell'area, struttura di proprietà dell'ente provinciale. Con queste integrazioni al documento comunale uno spazio di quasi 60 metri quadrati è stato destinato alla somministrazione di cibi e bevande ad uso commerciale. Inoltre altri 365 metri quadrati sono stati dedicati ad "attività di incubatoio ittico connesso a spazi espositivi sul sistema ambientale e alle attività legate all'acqua", come vengono definite nell'osservazione. «Se in questa area saranno installati degli acquari in cui verranno riprodotti gli habitat di risorgiva e fluviali presenti all'interno dell'area del bosco e si useranno per la riproduzione, puramente dimostrativa, di alcune specie con la finalità dell'educazione ambientale, allora nessuno avrà qualcosa da ridire», afferma il consigliere di minoranza del M5S Massimo Golzato. «Ma se per incubatoio ittico si intende l'installazione di strutture ittiogeniche allora significa che l'intenzione è di utilizzare i locali per attività di tipo produttivo che niente hanno a che fare con il pubblico interesse». Per il grillino, se ciò dovesse verificarsi, «la questione sarà posta all'attenzione degli organi preposti ad accertare l'utilizzo improprio di fondi pubblici». «Auspichiamo quindi in un atto di responsabilità amministrativa in favore della sostenibilità ecologica della struttura, oggetto di questa variante d'uso, che non lasci spazio a dubbi ed equivoci». «L'iter è stato sicuramente lungo e ha richiesto molti incontri con le parti interessate», ribatte il sindaco Giusy Armiletti. «Voglio però ricordare che in tutti questi mesi l'amministrazione di Dueville non ha mai perso di vista l'obiettivo prioritario: le destinazioni d'uso del fabbricato, e conseguentemente tutte le attività che verranno svolte all'interno dell'area, dovranno essere esclusivamente a carattere pubblico, orientate alla tutela e alla valorizzazione del Parco delle Sorgenti».

Tagged under: bosco

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.