Caserma, primi no ai creditori

DUEVILLE. Altre 14 sono in attesa di giudizio, per un totale di 18 istanze che sommate ammontano a 160 mila euro

Il tribunale nega a quattro di loro la richiesta di risarcimento che era stata presentata nei confronti del Comune. Ora scatta il ricorso

Le bagarre giuridica che imperversa attorno alla tenenza dei carabinieri di Dueville, che dovrebbe aprire dopo l´estate, si arricchisce di un nuovo capitolo. Dopo che 18 creditori della ditta Elle Due, primo appaltatore della caserma, hanno presentato la richiesta di essere risarciti direttamente dal Comune di Dueville, appaltante dell´opera, il giudice dell´esecuzione ha rigettato le prime istanze.

Quattro domande sono state respinte e per queste è stato presentato ricorso dagli stessi creditori. Mentre altre 14 sono in attesa di ricevere un giudizio dal tribunale di Vicenza. In sostanza, dopo la risoluzione anticipata del contratto con la ditta di Lamezia Terme, tutte le ditte e gli operai che vantano presunti crediti nei confronti del costruttore si sono rivolti alle casse comunali per ottenere il pagamento. Gli importi richiesti nelle 18 istanze, se sommati, superano di poco i 160 mila euro. «La ditta Elle Due pretende dal Comune di Dueville il pagamento di 350 mila euro, ma è una pretesa che noi contestiamo considerata l´inadempienza del contratto di realizzazione della struttura nel 2012», spiega il sindaco Giusy Armiletti. Ed è proprio da questo importo che i creditori vorrebbero ottenere i risarcimenti. «Non intendiamo pagare questi ex dipendenti e collaboratori della Ella Due perché anche noi siamo a nostra volta creditori della ditta - aggiunge il primo cittadino - Abbiamo infatti presentato ricorso al tribunale di Vicenza per l´indennizzo che ci spetta a causa dell´inadempienza del contratto di costruzione della tenenza: salvo future modifiche, i danni ammontano a più di 670 mila euro». Lo stesso discorso vale anche per l´importo totale richiesto dai creditori. I 160 mila euro domandati al Comune potrebbe subire aggiustamenti se altri presentassero istanze di risarcimento. Intanto, sempre su disposizione del tribunale, il Comune ha già versato ad altri cinque richiedenti, tra i quali figurano anche l´Inail di Catanzaro e la Cassa Edile di Vicenza, circa 40 mila euro utilizzando parte del credito vantato dalla Elle Due.

Tagged under: caserma processo

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.