Caserma carabinieri Accordo sull´affitto

DUEVILLE. Firmato il contratto tra il sindaco e il ministero dell´Interno

Adesso manca soltanto il sopralluogo dell´Arma che potrebbe entrarne in possesso a maggio

Passo dopo passo, lentamente si avvicina sempre più il momento in cui la nuova tenenza dei carabinieri entrerà in funzione. È stato firmato il contratto di locazione che permetterà ai cinque Comuni che hanno finanziato l´opera di via della Repubblica, sostenuti dalla Regione, di percepire un canone annuo di circa 9.200 euro.
«Il 16 aprile è stato stipulato il contratto di locazione con il ministero dell´Interno», afferma soddisfatta il sindaco Giusy Armiletti. «Con questa firma si è arrivati ad un ulteriore avvicinamento all´operatività della struttura che attendiamo da mesi». Il primo cittadino spiega anche che l´articolo 5 del contratto prevede, con l´atto di occupazione, la redazione di un verbale di consistenza e consegna dell´immobile. In altre parole i militari dovranno effettuare un ultimo sopralluogo prima di entrare definitivamente nella caserma.

«Non so quando ciò avverrà, visto che è di competenza dell´Arma dei carabinieri», aggiunge. «Mi auguro al più presto, per consentire quindi il trasloco del mobilio e l´effettivo funzionamento della struttura». La patata bollente passa dunque ai carabinieri, che avranno il compito di attivare la tenenza rimasta vuota per più di 13 mesi dopo la cerimonia di fine lavori. «Con questo atto concludiamo, dal punto di vista amministrativo, una lunga trafila di passaggi burocratici, perizie e stime, necessari per ultimare il contratto di locazione». Restano ancora in sospeso per il Comune la definizione con Caldogno e Monticello Conte Otto del saldo del loro debito per quest´opera nei nostri confronti». Per il sindaco anche con Costabissara si dovrà a breve stabilire, assieme agli altri Comuni, un impegno definitivo riguardante la propria parte di compartecipazione alle spese. «In questi mesi, per Dueville l´obiettivo prioritario è stato solo uno: che i carabinieri potessero disporre nel più breve tempo possibile della nuova struttura. Ma non dimentichiamo che ogni Comune deve fare la sua parte». Nelle procedure di sottoscrizione del contratto ha coperto un ruolo fondamentale anche la Prefettura di Vicenza. «Abbiamo lavorato cercando di accelerare al massimo i tempi burocratici», conferma il vice prefetto vicario Massimo Marchesiello. «L´Arma effettuerà una valutazione dell´immobile per poi entrarne in possesso: si spera che entro fine aprile o al massimo per inizio maggio».

Tagged under: caserma lavori pubblici

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.