Cammina in strada armato di coltello Viene denunciato

Ieri alle 13 lungo la Marosticana
Un 27enne fermato dai carabinieri dopo un'accesa lite con i coinquilini

Ha una discussione con alcune persone che vivono con lui. Poi afferra un coltello, con una lama lunga una trentina di centimetri stando alle risultanze degli accertamenti dei carabinieri, e infine scende nel cortile del palazzo richiamando l'attenzione dei coinquilini pronunciando parole non del tutto comprensibili. Non contento, si avvia verso la vicina tenenza dei militari dell'Arma che stavano intervenendo, dopo l'allarme lanciato al 112 dai residenti. Una volta arrivato lì è stato convinto a mettere a terra il coltello ed è stato bloccato. L'incredibile scena è avvenuta ieri, verso le 13, a Dueville lungo via Marosticana. A finire nei guai, il 27enne A.D. originario dell'isola Mauritius, domiciliato in paese. I militari dell'Arma coordinati dal sottotenente Federico Seracini l'hanno denunciato con l'accusa di porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere. In definitiva, il coltello che teneva in mano e che è stato sequestrato. Quanto accaduto non è passato inosservato ai molti automobilisti e passanti che si trovavano lungo la Marosticana e che, preoccupati per quanto stava accadendo, hanno telefonato alla centrale operativa dei carabinieri. Sono stati proprio i militari dell'Arma, mentre stavano uscendo con una pattuglia per intervenire, che hanno fermato il 27enne che, stando a quanto poi accertato, si stava dirigendo in caserma per raccontare dell'alterco avuto con i vicini di casa. Una volta tranquillizzato, è stato fatto entrare nella tenenza prima di accompagnarlo all'ospedale di Vicenza per essere sottoposto ad accertamenti medici poiché trovato in evidente stato confusionale. I carabinieri sentiranno la versione dei coinquilini.

Tagged under: arresto

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.