Bollette salate, c´è l´accordo

Acque vicentine ha incontrato le principali associazioni dei consumatori

Negli incontri di lunedì e martedì sono state gettate le basi per trovare una soluzione ai problemi delle bollette salate, e non solo, segnalati ad Acque vicentine: il gestore della rete idrica, infatti, ha incontrato i rappresentanti delle associazioni per la tutela dei consumatori Asso-Consum, Adiconsum e Federconsumatori per analizzare la situazione che si è creata in paese a seguito della consegna delle bollette di fognatura e depurazione. Acque vicentine ha confermato che risponderà singolarmente ad ogni contestazione pervenuta. Con le associazioni dei consumatori, in particolare con Asso-Consum, si è anche dialogato sulla Carta dei Servizi, uno strumento a disposizione degli utenti per stimolare positivamente l´azienda nella definizione di prestazioni in linea con i bisogni. Con Adiconsum e Federconsumatori è stata inoltre analizzata la proposta di un protocollo d´intesa sulla conciliazione, con l´obiettivo di gestire sul nascere i potenziali contenziosi. Ma ci sono altre buone notizie per gli utenti che attingono l´acqua dai pozzi privati e scaricano nella rete di fognatura, ovvero la quasi totalità dei residenti a Dueville: le associazioni, Asso-consum in particolare, e l´azienda sono riusciti a trovare un accordo di massima per fare installare nella abitazioni, e a prezzo contenuto, dei contatori. Chi sceglierà questa opzione, dunque, pagherà il costo della depurazione effettiva e non la cifra forfettaria. Inoltre, non saranno applicate more a chi ha inviato la contestazione e quindi non pagato la fattura entro il 17 di febbraio. Infine le due parti stanno lavorando per creare una convenzione col Centro idrico di Novoledo affinché le analisi dell´acqua prelevata dai pozzi artesiani, abbiano un costo agevolato. M.B.

Tagged under: tasse

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.