Bar delle Risorgive I tempi dell´accordo animano il Consiglio

DUEVILLE. Interrogazione dell´opposizione

Benigni chiede spiegazioni sullo slittamento della firma Ronco: «Nel documento sono emerse delle criticità»

Le polemiche sul parco delle Sorgenti del Bacchiglione si spostano in consiglio comunale. Durante la seduta dell´altra sera Alessandro Benigni, consigliere di minoranza di Dueville Futura ha presentato un´interrogazione sul rinvio dei termini di conclusione dell´accordo con i Comuni di Villaverla, Caldogno e con la Provincia in merito alla gestione del polmone verde. «Come mai non avete ancora firmato la convenzione?», ha chiesto alla maggioranza. «Solo nelle ultime settimane i Comuni, che prima hanno cofinanziato questo progetto e che ora sono portatori d´interesse, sono stati coinvolti dalla Provincia», spiega l´assessore ai lavori pubblici e alle politiche ambientali Paolo Ronco.

«A fine aprile ci è arrivata la prima bozza del contratto che l´ente provinciale vuole firmare con la Fondazione per la cultura rurale. In questo documento abbiamo evidenziato delle criticità: in particolare il passaggio da 5 a 18 anni di affidamento della gestione». «La riflessione sta continuando - ha aggiunto - e sono sorti altri dubbi. Non c´è stata alcuna firma e non ci sarà nemmeno nei prossimi giorni perché tutte le parti devono condividere ogni singolo passo». Ronco non è contrario ad un prolungamento del contratto o all´apertura di un eventuale bar nell´area verde perché «nella gestione deve esserci sostenibilità finanziaria. Ma il tutto deve avvenire nella tutela di tutte le parti». «Il bando diceva cose diverse - ha concluso il consigliere del M5S Massimo Golzato se si dovesse rifare adesso, con 18 anni di gestione, sarebbe appetibile anche per altre associazioni».

Tagged under: bosco

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.