Asparagi: il bianco di Bassano - Elisir di lunga vita e esplosione di gusto

ASPARAGI.. Il suo arrivo in tavola porta la primavera, la sagra inizia oggi

Fa bene all'umore, a reni e fegato senza grassi, è ottimo per le diete

Quando arriva in tavola significa che la primavera è sbocciata, si tratta dell'asparago, che per i vicentini ha un solo colore: bianco, al punto da essere metro identificativo nazionale, cioè bianco come... l'asparago bianco di Bassano Dop. Per definirsi tale deve essere appunto bianco, lungo tra i 18 e i 22 centimetri, minimo di 10-11 millimetri di diametro al centro, dritto, intero con apice chiuso e tenero. Solo in questo caso, dal 2007, può definirsi dop.L'asparago è molto delicato e deperibile, va consumato poche ore dopo essere stato raccolto, per assaporarne al meglio il gusto e beneficiare delle proprietà. In frigo, immerso nell'acqua, dura al massimo un paio di giorni, dopo di che è un'altra cosa.Privilegiate dunque quelli a chilometro zero, visto che i migliori sono proprio i bassanesi, anche se il più grande produttore al mondo è la Cina, che inscatola immense quantità di asparagi bianchi.Prima di cucinarli vanno puliti con cura in acqua corrente per togliere la sabbia dalle punte, poi pelati con un pelapatate partendo a 3/4 cm dalla punta verso il basso. Immergerli in acqua bollente salata, sino a tre cm dalla punta, in 5/7 minuti sono pronti.Gli asparagi fanno bene all'umore perché contengono il triptofano, un amminoacido che sintetizza la serotonina, sono diuretici, aiutano la disintossicazione di fegato, intestino, polmoni e reni, per approfittare al massimo delle proprietà deve essere mangiato crudo (vedi ricetta sotto), magari grattugiando le punte nell'insalata o centrifugando il gambo per ottenerne un estratto liquido. Ottimi per la prova costume estiva, sono composti per oltre il 90% da acqua e solo dallo 0,1% di grassi, sono dunque ipocalorici. Perché dopo averli mangiati la pipì assume quell'odore così intenso? Tutta colpa dell'acido aspartico che contiene zolfo. Per chi lo volesse assaggiare l'occasione d'oro e la sagra ufficiale "Asparago e Dintorni" che si svolge in piazza a Sen Zeno di Cassola (dove vengono prodotti tra i migliori asparagi del bassanese) da questa sera all'1 maggio e da giovedì 4 a domenica.

Un'insalata con "ragù" di uova sode

INGREDIENTI PER 4 PERSONEAsparagi bianchi 600 g, Limone 1, Uova 4, Parmigiano 40 g, Sale, Pepe, Olio extra q b. La ricetta classica è asparagi bolliti con uova sode, ma questa volta vogliamo proporvi un piatto più fresco, digeribile e con una concentrazione di vitamine e minerali superiore, una vera e propria bomba di salute. Per questo motivo gli asparagi li lasciamo crudi, lavati e privati degli ultimi sei centimetri di gambo. Tagliateli sottili per la lunghezza e lasciateli marinare con un po' d'acqua fresca e il succo del limone. Lessare le uova, pelarle e schiacciarle con lo schiacciapatate, il "ragù" che ne esce mescolarlo con il Parmigiano gratuggiato e parte dell'olio a formare una cremina morbida. Scolare gli asparagi e condirli con la crema, disporre nel piatto, sale, pepe e un filo d'olio, per un piatto fresco e saporito, equilibrato anche tra carboidrati e proteine.

Tagged under: asparagi

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.