Il programma

Il . Inserito in Elezioni 2009

DEMOCRATICI PER DUEVILLE

Lista Bertinazzi Sindaco

PROGRAMMA AMMINISTRATIVO

2009/2014

Elezioni Comunali 2009

Indice

Premessa
Bilancio
Attività produttive e commerciali
Ambiente
Urbanistica
Lavori Pubblici
Politiche giovanili
Politiche sociali e assistenza
Cultura

Istruzione
Sport
Associazionismo
Pari opportunità
Polizia locale
Partecipazione

"La lista civica "Democratici per Dueville" considera la politica come "servizio" che ponga al primo posto l'interesse della collettività. Questo significa vedere nella partecipazione del cittadino il punto di forza dell'azione amministrativa. Attraverso questa idea nasce l'impegno di fare politica locale, intesa come realizzazione di un progetto programmatico che nasca dalle persone che perseguono il benessere del proprio territorio."

La lista dei candidati al Consiglio Comunale e la collegata candidatura alla carica di Sindaco di Giuseppe Bertinazzi, contraddistinta dal simbolo " Democratici per Dueville, facciata del Municipio, stretta di mano, scritta lista Bertinazzi Sindaco", qui di seguito espongono il proprio programma amministrativo per il quinquennio di carica degli organi del Comune di Dueville.

BILANCIO

  • Vogliamo continuare a proporre un bilancio che venga redatto secondo i principi della partecipazione della popolazione alle scelte dell'Amministrazione. Parliamo, quindi, di Bilancio Partecipato. Non più soltanto assemblee in cui si espongono le linee di bilancio già formulate dall'Amministrazione, ma un processo di formazione della scelta che si origina dal basso, dalle assemblee di base, per poi trovare compimento in un disegno globale che accolga in sé, per quanto possibile, le esigenze della cittadinanza.
  • L' impegno portato avanti nei passati 5 anni è stato il non aumentare in alcun modo le tasse ai cittadini, nonostante le crescenti difficoltà dovute anche dalla diminuzione dei trasferimenti dello Stato. E' un impegno che abbiamo tutta l'intenzione di mantenere. Alcune oculate operazioni attuate durante la nostra Amministrazione ci permettono ora di assumerci un impegno preciso: anche per i prossimi cinque anni nessun aumento delle tasse.

Torna su

ATTIVITA' PRODUTTIVE E COMMERCIALI

    • Le aziende operanti nel nostro territorio producono ricchezza e danno occupazione. L'Amministrazione pertanto ha il dovere di mettere in atto tutte quelle misure che permettano un'espansione sostenibile dell'attività produttiva e di fornire alle aziende artigiane, industriali e commerciali quei servizi che ormai si ritengono irrinunciabili, come lo sportello unico più vicino alla cittadinanza, reti telematiche, burocrazia efficiente, viabilità scorrevole.
    • Per quanto riguarda le aree industriali artigianali, la zona di completamento è stata individuata nel P.A.T. e sarà oggetto di confronto al momento della stesura del piano degli interventi con le categorie interessate.
    • Stiamo lavorando con impegno per chiudere definitivamente in concerto con la Regione la vicenda di Povolaro 2000.
    • Abbiamo mantenuto le promesse sull'area ex Belfe evitando l'insediamento di nuovi centri commerciali, resistendo sia al T.A.R. sia al Consiglio di Stato ai ricorsi presentati da privati, che avevano l'obiettivo di costringere l'Amministrazione a predisporre una variante urbanistica ad hoc per poter permettere l'insediamento di una grande struttura di vendita. Abbiamo operato in questo senso in quanto avevamo dato una parola ai commercianti locali e anche perché ritenevamo che per i cittadini ci sarebbero stati più svantaggi che vantaggi, soprattutto in termini viabilistici.
    • Con la locale associazione Commercianti abbiamo instaurato un rapporto trasparente e collaborativo, che ha permesso di riprendere alcune manifestazioni che erano state sospese negli anni precedenti a causa di difficoltà relazionali con la precedente Amministrazione.
    • Con l'associazione Artigiani locale c'è stata una sinergia positiva nel portare a termine le tre edizioni di Dueville Produce. Per il futuro c'è la disponibilità a percorrere insieme anche nuove strade (ricerca di un'area e di modalità diverse per lo svolgimento delle prossime edizioni di Dueville Produce, magari coinvolgendo anche le associazioni Artigiani dei comuni contermini e le amministrazioni Comunali degli stessi Comuni).
    Torna su

AMBIENTE ED ECOLOGIA

VIABILITA'

Vinta la lotta contro il collegamento della Pedemontana a Dueville, occorre rinnovare lo sforzo per trovare la soluzione alla Provinciale Novoledo -  Passo di Riva, con i comuni di Montecchio Precalcino e Villaverla. Siamo convinti che solo insieme alle amministrazioni dei comuni contermini avremo forza sufficiente per risolvere questo problema

MOBILITA': Dal concetto di gestione della Viabilità a quello della Mobilità.

L'intento è di sfruttare ed integrare le indicazioni del Piano Urbano del Traffico (PUT) per passare da una visione centrata sulle necessità dei soli automezzi ad un approccio che risponda all'esigenza di tutti i cittadini di muoversi velocemente ed in sicurezza con mezzi pubblici e privati.

Questo, in concreto, dovrebbe avvenire attraverso:

  • l'impegno a promuovere presso Regione e FS la realizzazione della metropolitana di superficie sulla linea Vicenza-Schio con abbattimento dei tempi di sosta per gli incroci dei convogli nelle stazioni.

Ciò si dovrebbe tradurre nel raddoppio del binario lungo il tratto centrale della ferrovia e nella realizzazione di opere viabilistiche accessorie per non interferire col traffico stradale.

  • l'istituzione di una linea d'autobus AIM da Dueville / Vicenza / Dueville che serva il polo scolastico di Via Quadri (Ist. Montagna, Canova, Quadri, Boscardin, Da Schio), l'Ospedale Civile ed i poliambulatori di S. Lucia, l'istituto Rossi, il Polo Universitario di Viale Margherita con capolinea a Piazza Matteotti.
  • l'integrazione oraria e tariffaria AIM-FS in modo da poter fruire dello stesso abbonamento o biglietto per viaggiare indistintamente sulla linea ferroviaria e d'autobus. In seguito estendere quest'opportunità anche a FTV.
  • l'istituzione del servizio di "pedi-bus" per gli studenti elementari e delle Scuole Medie residenti nelle aree vicine agli istituti scolastici. L'intento è di permettere loro di raggiungere le scuole in sicurezza decongestionando al contempo la viabilità
  • la promozione del servizio treno+bici sulla Vicenza-Schio presso la stazione di Dueville rivolto a pendolari e turisti
  • la realizzazione delle piste ciclabili urbane ed intercomunali pensando di dividerle in due tipologie differenti per utilizzo e costruzione
  • l'interconnessione tra i diversi percorsi ciclo-pedonali in modo da garantire maggiore sicurezza a ciclisti e pedoni e per collegare valenze locali di diversa natura (storiche, naturalistiche, produttive, commerciali) costituendo una rete viaria alternativa e funzionale
  • la valutazione della possibilità di disincentivare il traffico di attraversamento con la creazione di "isole ambientali" nelle zone densamente abitate
  • il coinvolgimento dell'associazionismo locale nell'iniziativa "adotta una pista ciclabile" per ottimizzare i costi di manutenzione
  • coinvolgere gli istituti scolastici per "educare alla mobilità sostenibile" attraverso l'utilizzo della bici
  • illustrazione e approfondimento con i cittadini dei contenuti del Piano Urbano del Traffico (PUT) per creare un'occasione di confronto e di miglioramento continuo

PROMOZIONE AMBIENTALE, TERRITORIALE E TURISTICA

Siamo consci dell'unicità del territorio di Dueville e del suo legame intimo con le acque tra Astico e Bacchiglione.

Un legame che è testimoniato dal patrimonio "acquedotto" e da quella che, probabilmente, è la cartiera più antica sopravvissuta in Italia.

Proponiamo, pertanto, attraverso la già citata rete di piste ciclabili in progetto di:

  • Valorizzare gli argini dei fiumi e l'area del "Bosco" in sinergia con i comuni contermini e con la Provincia che intende recuperare l'area sorgiva del Bacchiglioncello
  • Recuperare l'antica "Cartiera Valente" per la creazione di un Museo Regionale della Carta inserendola nel percorso dell'archeologia industriale vicentina.

Tale museo dovrebbe essere una realtà "viva" che dia l'opportunità di organizzare laboratori didattici per scuole e gruppi di visitatori e di dar vita a piccole tirature di carte artistiche

  • Cercare mezzi e iniziative per incentivare il turismo e la creazione di "bed&breakfast" e di aziende agrituristiche familiari che promuovano le produzioni caratteristiche del territorio
  • Creare percorsi culturali e gastronomici integrati, attraverso la rete ciclabile, con i Comuni limitrofi per dare un'offerta varia e capace di attirare l'attenzione di turisti locali e non
  • Gestire attivamente il Parco delle Risorgive sfruttando gli strumenti di accordo intercomunale (PATI)
  • Valorizzare le valenze naturalistiche con un sistema di tabellazione che illustri le particolarità presenti sul territorio con l'obbiettivo di entrare nel circuito delle passeggiate naturalistiche della Provincia
  • Piantumazione e conversione a parco dell'area degli scavi archeologici della necropoli longobarda
  • Costruzione di un "percorso vita"

GESTIONE AMBIENTALE

Facendo tesoro del desiderio della collettività di essere parte attiva e responsabile nelle azioni e proposte che regolamentano la salvaguardia dell'ambiente, perseguiremo i seguenti obiettivi:

  • Impegno del Comune di Dueville nel rispettare il protocollo di Kyoto
  • Adesione alla giornata del risparmio energetico "M'illumino di meno" promossa da Caterpillar
  • Opposizione alla fitodepurazione come progetto invasivo
  • Volontà di far pagare al cittadino esclusivamente i rifiuti prodotti e promuovere il riciclaggio
  • Contributo per l'acquisto di pannolini ecologici per neonati da parte del Comune alle famiglie interessate
  • Sensibilizzazione ambientale fin dalla giovane età con progetti presso le scuole volti a diffondere la cultura della sostenibilità ambientale
  • Controllo continuo della qualità dell'acqua nei pozzi spia
  • Impegno con Comuni contermini per il controllo delle escavazioni
  • Monitoraggio delle zone umide e della qualità dell'acqua
  • Prosecuzione dell'iniziativa "un albero per neonato" in ottemperanza alle prescrizioni regionali
  • Compensazione del fabbisogno energetico comunale a favore di energia prodotta da fonti rinnovabili da ottenere anche attraverso l'installazione di impianti fotovoltaici sugli edifici pubblici
  • Creazione di un centro in grado di svolgere attività di formazione e ricerca ambientale
  • Promozione di una gestione ambientale intercomunale creando opportunità d'incontro con i Comuni limitrofi e la loro cittadinanza
  • Partecipazione alla manifestazione nazionale di Legambiente "Puliamo il mondo"

Torna su

URBANISTICA

Il P.A.T. ovvero Piano Assetto Territoriale è in fase di adozione e l'iter dovrebbe concludersi nel giro di tre - quattro mesi.

La filosofia generale che ha contribuito a stendere tale piano è indirizzata al rispetto del territorio, al recupero dell'esistente, dando spazio ai bisogni e alle esigenze delle famiglie e delle attività produttive e commerciali.

LE INIZIATIVE A SEGUITO DELL'APPROVAZIONE DEL PAT

Molti sono gli obiettivi proposti nel PAT ma tra questi alcuni meritano di essere segnalati come prioritari:

  • Piani di Recupero:

Noi pensiamo di incentivare in maniera adeguata, con lo strumento degli Accordi di Programma tra Amministrazione e Privati, i Piani di Recupero. Valutiamo che ci sia assoluta necessità di soluzioni positive, attraverso il Piano degli Interventi del PAT, di favorire alcuni recuperi nei centri storici più significativi del territorio anche prevedendo degli incentivi che rendano appetibile il riuso, la valorizzazione e la trasformazione dell'esistente migliorandone la vivibilità.

  • Strada Mercato:

Noi proponiamo che vada rivista, attraverso il Piano degli Interventi, la applicazione prevista dall'attuale PRG della Strada Mercato attraverso soluzioni dinamiche ed efficaci a fronte di situazioni di intervento specifiche proposte. Per fare ciò occorrerà anche qui utilizzare lo strumento degli "Accordi di Programma" tra amministrazione Pubblica e Privati.

  • Gestione della fase successiva all'approvazione del PAT: Il Piano degli Interventi:

Molte sono state le istanze pervenute agli uffici tecnici del comune di Dueville. Molte di queste hanno dato indicazioni che sono state accolte positivamente dalla amministrazione Comunale. Appena la Regione avrà approvato il PAT occorrerà utilizzare al meglio gli strumenti di maggiore dinamicità proposti dalla nuova Legge Regionale ed agire con determinazione per la sua applicazione nel territorio. L'Amministrazione dovrà attivarsi affinché venga commissionato il Piano degli Interventi nei tempi più brevi possibili anche attraverso un suo utilizzo "per stralci". Con questa modalità anziché operare attraverso un piano  di progettazione generale, che avrà obiettivamente tempi lunghi per la sua complessità, si potrà affrontare la progettazione di ogni porzione o situazione del territorio secondo logiche di tempestività ed efficacia che sappiano dare ai cittadini ed operatori economici risposte concrete in tempi brevi. Il tutto pur rimanendo all'interno del quadro generale degli obiettivi proposto nel PAT del nostro Comune.

  • Edilizia Economica e Popolare

Il Piano degli Interventi, proposto dall'Amministrazione, dovrà anche essere in grado di dare risposte concrete al bisogno di abitazioni a prezzi accessibili sia per i cittadini che cercano abitazioni in affitto che per quelli che le cercano in proprietà individuando sul territorio, attraverso una corretta contrattazione con i privati, aree da dedicare all'edilizia Economica e Popolare.

IL REGOLAMENTO EDILIZIO COMUNALE

La riscrittura ed aggiornamento del Regolamento Edilizio Comunale è stata completata dalla Amministrazione Uscente: ora occorre che attraverso il PAT lo stesso diventi attivo ed operante sia nelle parti normative che in quelle dimensionali. Una volta approvato il PAT la adozione in consiglio Comunale del nuovo Regolamento Edilizio dovrà essere una delle priorità della nuova Amministrazione.

AREA LANEROSSI E RIQUALIFICAZIONE PIAZZA MONZA

  • Entro maggio conosceremo il vincitore  del concorso di idee inerente l'Area Lanerossi. E' nostra intenzione arrivare velocemente, coinvolgendo tutta la popolazione, le categorie produttive e commerciali fin dal momento della presentazione dell'idea vincente, al progetto definitivo per dare una soluzione in linea con le esigenze del paese prevedendo un nuovo assetto di Piazza Monza. La piazza dovrà essere valorizzata e rivitalizzata diventando un centro di aggregazione non solo di giorno ma anche nelle ore serali come più volte richiesto da molti cittadini.

CENTRO IPPICO DI LIVELLO INTERNAZIONALE

Abbiamo già inserito nello strumento urbanistico un'area privata destinata a Centro Ippico di Livello Internazionale. Sosterremo un progetto in armonia con il pregevole ambiente circostante, che porterà prestigio e vantaggi economici al nostro paese.
Torna su

LAVORI PUBBLICI

  • Prioritaria è la costruzione della nuova scuola elementare di Povolaro viste le condizioni e la vetustà dell'esistente.
  • Realizzazione della nuova Caserma per la Tenenza dei Carabinieri, già finanziata.
  • Continuità nella realizzazione delle piste ciclabili con interventi pluriennali programmati, per la costruzione di una rete che possa servire tutto il paese. Si valuterà seriamente la possibilità di creare un "ufficio viabilità ciclabile". Si deve tener conto che durante le assemblee per il bilancio comunale una delle richieste più frequenti era appunto quella di percorsi ciclabili.
  • Magazzino comunale
  • Piscina coperta realizzata esclusivamente senza oneri per il Comune (project financing)

 

POLITICHE GIOVANILI

  • L'acquisizione e la ristrutturazione dell'ex Centro comunitario hanno consentito l'attivazione di un polo di aggregazione giovanile affidato alla gestione di una Cooperativa che sta realizzando un progetto di coinvolgimento e di socializzazione dei giovani e degli adolescenti. Il progetto, partito con l'animazione di strada ed arrivato ora a 4 aperture settimanali (dal lunedì al giovedì dalle 19.30 alle 23.00) sta ampliando sempre più l'offerta delle proposte rivolte ai giovani (sala informatica, sala musica insonorizzata, sala giochi, spazio per mostre espositive e visione film) e il coinvolgimento con le realtà del territorio. E' nostra intenzione non solo continuare il Progetto Giovani ma migliorarlo ed implementarlo con nuove proposte e nuove attività, coordinandosi al meglio con le realtà educative presenti sul territorio (patto educativo).
  • Vogliamo inoltre utilizzare gli spazi per proposte che prevedano lo scambio intergenerazionale. Progetti comuni rivolti a preadolescenti, giovani, adulti e anziani.
  • E continueremo a proporre, in sinergia con associazioni e polizia locale, campagne di sensibilizzazione alla guida sicura e contro l'abuso di alcool e di sostanze.

Torna su

POLITICHE SOCIALI E ASSISTENZA

In momenti di crisi socio-economica come l'attuale, la promozione di una cultura di solidarietà, in modo particolare verso soggetti che versano in situazioni di difficoltà, non solo aiuta a superare il momento difficile ma dà un ritorno di autostima.

Insieme si superano meglio le difficoltà, dicendo  NO all'assistenzialismo ma SI' all'assistenza sociale vera e solidale.

  • Ci impegniamo ad istituire dei progetti specifici, in collaborazione con altre Istituzioni, che possano far fronte alle problematiche lavorative momentanee dei nostri concittadini: un fondo specifico destinato alla realizzazione di borse lavoro.
  • Sosterremo inoltre la progettualità delle Cooperative territoriali di solidarietà sociale che rispondano alle problematiche lavorative delle fasce più deboli della popolazione, in cambio di prestazioni varie a favore della collettività (esempio sfalcio erba, manutenzione e pulizia della aree verdi e isole ecologiche, ecc.).
  • Particolare attenzione verrà inoltre rivolta alle famiglie in situazione di disagio economico e sociale, cercando strumenti sempre più efficaci per rilevarne le effettive difficoltà.
  • Politica di integrazione dei soggetti più deboli: minori, diversamente abili, anziani fragili.
  • Dopo l'esperienza positiva riscontrata con il lavoro che ha portato alla pubblicazione del libro "Tramandare raccontando" vogliamo ampliare le possibilità offerte da questi progetti di scambio intergenerazionale.
  • Molto è stato il lavoro fatto dalle Associazioni della Terza Età per rispondere sia ad esigenze quotidiane di anziani bisognosi di aiuto (trasporto) sia al bisogno di socializzazione proponendo varie attività socio ricreative. Vogliamo continuare ed implementare questo tipo di proposte.
  • Collaborare con i medici di base del territorio e in particolare con le due medicine di gruppo attraverso percorsi comuni che portino a realizzare importanti progetti preventivi e interventi educativi verso le persone ammalate.
  • Potenziare il servizio di volontariato attualmente in essere di trasporto di anziani e persone in situazione di disagio presso gli ambulatori e le strutture di assistenza territoriale (distretti, ambulatori, ospedali, etc.)

Torna su

CULTURA

BIBLIOTECA

  • Inserimento della biblioteca nel progetto di rete geografica, che permetterà agli utenti di sapere in tempo reale se un libro c'è, in quale biblioteca si trova e se è disponibile per il prestito e da quando
  • Ampliamento del settore multimediale
  • Espansione delle attività culturali, come mostre, incontri con l'autore, serate culturali
  • Connotazione a livello territoriale della nostra biblioteca come centro specializzato nella letteratura per l'infanzia e la preadolescenza
  • Rinnovo annuale di un concorso fotografico, per creare una banca dati sempre più importante e documentare nel tempo le trasformazioni sociali e territoriali

 

MUSICA

  • Consolidamento della tradizione di un concerto gospel in periodo natalizio ed un concerto classico nel periodo pasquale
  • Coordinamento più stretto e collaborazione diretta con le associazioni o i gruppi che propongono musica ai giovani, puntando ad una rassegna che diventi tradizione
  • Appoggio pieno alle formazioni bandistiche cittadine
  • Rinnovamento della Scuola di Musica "Città di Dueville", che andrà ripensata in funzione anche di una possibile sinergia con l'Istituto Comprensivo e messa in maggiore evidenza attraverso spazi appositi nei quali gli allievi ed i maestri possano esibirsi

 

ARTE

  • Proporre con sempre maggiore frequenza mostre, possibilmente creando più appuntamenti fissi in determinati periodi dell'anno, che costituiscano una tappa fissa nel panorama culturale provinciale. Queste mostre possono essere suddivise per categorie (es. pittori, artigiani, lavori di manualità, ecc.)
  • Proporre un concorso annuale di pittura per artisti locali sui monumenti di Dueville.
  • Allestire spazi appositi da dedicare alle opere dei graffitari
  • Incorniciatura e restauro della quadreria e restauro progressivo degli affreschi di villa Monza
  • Favorire percorsi di visite guidate che abbiano come meta le bellezze artistiche del paese

STORIA

  • Acquisizione e recupero per una fruizione didattico-turistica della cartiera Valente
  • Creazione di un punto museale in cui raccogliere notizie, foto e possibili reperti della necropoli longobarda
  • Pubblicazione di un volume sulla necropoli di Dueville ed i suoi ritrovamenti

GEMELLAGGI

  • Consolidare e potenziare i gemellaggi con Schorndorf e con Tulle, concedendo un più ampio respiro finanziario alle attività
  • Incentivare l'Istituto Comprensivo perché si giunga ad uno scambio stabile di alunni tra Tulle e Dueville
  • Partecipare annualmente ai Giochi Internazionali della Gioventù e proporsi come sede per il 2013
  • Creare un circuito dell'arte, cominciando con Tulle e Schorndorf, per poi estendere a tutti i paesi gemellati, aggiungendo Renteria, Lousada, Bury, per realizzare ogni anno, in una sede di volta in volta diversa, una settimana dell'arte, con mostre e concerti di artisti delle città gemellate. Dueville potrebbe proporsi come prima sede per il 2010, dopo l'eccellente prova della recente mostra Dueville-Schorndorf
  • Trasformare la commissione gemellaggi in comitato gemellaggi, dando quindi maggiore autonomia sia nell'operare che nella struttura decisionale

MULTICULTURALITA'

  • Nel 2005 è stata lanciata l'idea, alle associazioni del territorio, di fare delle proposte per parlare di un tema inusuale, a volte scomodo come può essere l'etica applicata ai vari campi della nostra vita. La risposta da parte delle Associazioni è stata  così importante da aver permesso la nascita di Eticamente. Un mese etico, quello di maggio, dedicato alla riflessione su questi temi attraverso varie modalità e che vede nella festa dei Popoli un momento di vero incontro e conoscenza reciproca.
  • Continueremo a dedicare ampio spazio ed attenzione ai temi della multiculturalità, integrazione e della solidarietà, nel rispetto delle leggi e delle regole che ognuno di noi è chiamato ad osservare.
  • Vogliamo ricercare punti d'intesa fattivi con tutti quei gruppi, anche confessionali, che operano in questo contesto e con i quali condividiamo una comune sensibilità. Diventa così naturale porre attenzione ai temi del commercio equo e solidale, ai gruppi che si dedicano all'adozione a distanza e al sostegno delle popolazioni in difficoltà. Va ricordato che da tre anni una quota del bilancio comunale è destinata a sostenere progetti di Cooperazione Internazionale seguiti da nostri concittadini. Una tradizione che intendiamo mantenere e consolidare.

Torna su

ISTRUZIONE

 

  • Sostituire con un nuovo edificio l'attuale sede della scuola primaria di Povolaro, ormai inadeguato
  • Completare il passaggio a statale della scuola comunale di Povolaro, in stretto accordo con la Direzione Didattica.
  • Riattivare la Consulta per l'Istruzione, programmando a gennaio un calendario annuale degli incontri prestabilito.
  • Proseguire la collaborazione nella progettazione e nel finanziamento dell'ampliamento dell'offerta formativa dei due istituti cittadini, con particolare riguardo alla prevenzione del disagio ed al sostegno nell'azione educativa delle famiglie.
  • Rivedere, ad ogni inizio anno, le condizioni del servizio mensa monitorando, attraverso gli uffici, la qualità del cibo e la regolarità della gestione
  • Proseguire nell'opera di manutenzione programmata degli edifici, con particolare riguardo a quelli più vetusti
  • Risolvere il problema dell'afflusso di auto e genitori all'entrata ed all'uscita degli alunni dalle scuole del centro.

 

Torna su

SPORT

  • Crediamo che le strutture sportive presenti sul nostro territorio possano rispondere in modo adeguato alle varie esigenze. Dopo la nuova aula polifunzionale di Vivaro e più recentemente di Passo di Riva non riteniamo di proporre la costruzione di altre strutture sportive quanto il completamento e il miglioramento delle esistenti.
  • La nuova pavimentazione del Palasport di Dueville, l'acquisto di attrezzature per la sala polifunzionale di Passo di Riva, il completamento degli spogliatoi al campo sportivo comunale: queste alcune delle ristrutturazioni e migliorie che ci impegniamo a fare in tempi brevi.
  • Vogliamo proporre la costruzione di un campo sintetico da calcio, da localizzare dove ora c'è il campo di sabbia. In questo modo sarà possibile trasformare il campo da calcio Loris in area verde attrezzata: parco pubblico, campo da calcetto, parco giochi per bambini, percorso vita.
  • L'attuale forma di coordinamento dell'utilizzo degli spazi va migliorata. Il peso delle società sportive va commisurato soprattutto al numero degli iscritti e all'attività promozionale nei confronti dei giovanissimi. Non escludiamo di proporre alle società sportive che utilizzano spazi comunali un percorso comune per cercare di unire le forze e confluire in una Polisportiva dove si ottimizzino al massimo le risorse umane e finanziarie a disposizione.

ASSOCIAZIONISMO

  • Abbiamo cercato di valorizzare il lavoro delle Associazioni locali, sia culturali che sportive, appoggiando comunque in modo molto stretto la Pro Loco, che ha saputo allacciare rapporti solidissimi con le altre associazioni di tutte le frazioni.
  • Le strutture acquistate permettono di organizzare e gestire sia gli eventi che si ripetono con successo da un certo numero di anni sia nuove proposte che via via sono diventate piacevoli abitudini (ad esempio Arte Fiori Moda).
  • Vogliamo continuare a dialogare con serenità e concretezza con tutte le associazioni del territorio, auspicando che la Pro Loco di Dueville possa diventare un vero centro di coordinamento, per evitare il più possibile sovrapposizioni o concorrenzialità tra le varie attività che hanno permesso una sempre più ampia offerta culturale nel nostro territorio.

Torna su

PARI OPPORTUNITA'

  • La nostra lista dimostra proprio nella sua stessa composizione l'importanza che si vuole dare alla presenza femminile nella vita pubblica.
  • I principi fondamentali in materia di Parità e Pari Opportunità uomo donna sono previsti dalla Costituzione Italiana, dalla Raccomandazione n. 635/84/CEE e dalle leggi vigenti.
  • La nostra Amministrazione ha proposto, all'inizio del mandato, un nuovo regolamento comunale per l'istituzione della Commissione Pari Opportunità. Commissione che, da subito, ha iniziato a lavorare con proposte molto varie, che hanno sempre riscontrato notevole partecipazione. Vogliamo continuare questo percorso, aumentando il lavoro di rete con le altre Commissioni presenti nel territorio vicentino.

Torna su

POLIZIA LOCALE

  • Dopo la creazione e la partecipazione al consorzio di polizia locale, nella ricerca di un continuo miglioramento dei servizi ai cittadini, riteniamo di far partire, per la sperimentazione, il servizio di Vigile di Quartiere in collaborazione con il locale comando dei Carabinieri per poter sempre meglio rispondere alle richieste di controllo del territorio.

PARTECIPAZIONE DEL CITTADINO

Oltre ad alcune forme già citate (Bilancio Partecipato, incontri con la popolazione sui grandi temi) vogliamo istituire un'apposita Commissione Partecipazione e Trasparenza che si dedichi ad aumentare le forme di partecipazione del cittadino e a trovare nuove forme per non delegare solo alle persone elette le scelte da operare per il bene comune.

Questa commissione si occuperà per esempio di visionare il giornale comunale che deve diventare sempre più strumento di vera informazione. Ma dovrà trovare altre formule per agevolare il dialogo con e tra le istituzioni e il cittadino, prevedendo per esempio dei comitati di quartiere che possano periodicamente relazionare l'Amministrazione sui bisogni e le aspettative del territorio.

E' nostra intenzione inoltre attivare il servizio U.R.P. (Ufficio Relazioni con il Pubblico), per agevolare l'accesso a tutti i servizi e conoscere le informazioni che possono essere utili per il cittadino.

Torna su

Armiletti Giuseppina (detta Giusy)

Baretta Luigi

Bertoli Cristina

Binotto Bedin Marisa

Brazzale Donadelli Valentina

Brotto Antonio (detto Lauro)

Carollo Roberto

Cisco Michele

Clavello Andrea

Crestani Denis

Di Giovine  Elia

Fiorentin Claudio

Gazzola Modesto

Lorenzin Maglione Marta

Magon Daniele

Mongelli Angelantonio (detto Tonino)

Pietrobelli Andrea

Rasotto Zarantonello Francesca

Stivan Massimo

Tonini Righetto Emanuela

 


Qui di seguito riportiamo i programmi elettorali degli avversari

Lista Ama Dueville collegata al candidato alla carica di Sindaco Tonellotto Antonio

SINTESI DEL PROGRAMMA ELETTORALE PER IL QUINQUENNIO 2009/2014

LA LISTA "AMA DUEVILLE" LISTA TONELLOTTO SI PROPONE PER IL GOVERNO DEL COMUNE E PONE AL CENTRO DELL'ATTENZIONE ALCUNI ESSENZIALI TEMI CHE DI SEGUITO SI RIASSUMONO:

IN PRESENZA DI UNA STORICA CRISI ECONOMICA E QUINDI ANCHE SOCIALE, RITIENE DOVEROSO FARE INNANZI TUTTO RIFERIMENTO AL LAVORO E ALLA CAPACITA' DELL'AMMINISTRAZIONE DI PREDISPORRE LE CONDIZIONI AFFINCHE' LE POSSIBILITA' DI CREARE OCCUPAZIONE POSSANO AUMENTARE ATTRAVERSO OPPORTUNE INIZIATIVE URBANISTICHE D'INTESA CON ALTRI COMUNI.

ALLO SCOPO E' ANCHE UTILE PENSARE ALLA RISTRUTTURAZIONE DELL'AREA LANEROSSI PENSANDO ALLE ATTIVITA COMMERCIALI E DI ARTIGIANATO DI SERVIZIO CHE SI POSSONO CREARE.

LA RIQUALIFICAZIONE DI QUEST'AREA, PERALTRO, DEVE ESSERE CONSIDERATA UNA IMPORTANTE ESTENSIONE DELL'ATTUALE CENTRO CREANDO UN TUTT'UNO, CON NUOVE APERTURE E LA REVISIONE VlARIA DELLA STRADA DEL CENTRO.

NONOSTANTE LA CRISI IN QUESTI ULTIMI TEMPI SI SONO ACCENTUATE LE NECESSITA' DI TUTELA DEI CITTADINI SULLA SICUREZZA.

DIVENTA QUINDI URGENTE PROVVEDERE IN QUALSIASI MODO ALLA COSTRUZIONE DELLA TENENZA DEI CARABINIERI PER DARE ALlA COMUNITA' UN SERVIZIO ESTESO NELLE 24 ORE CON UN ORGANICO CHE SARA' ADEGUATO ALLA TENENZA STESSA.

NELLE POLITICHE SOCIALI SARA' NECESSARIO PENSARE AD UNA RIQUALIFICAZIONE DELLA CASA DI RIPOSO CON MIGLIORAMENTO E AUMENTO DEL SERVIZIO AGLI ANZIANI, DEL LORO BENESSERE E ALLE PERSONE BISOGNOSE DI PRESTAZIONI ORA NON FORNITE.

PARTICOLARE ATTENZIONE VA RIPOSTA SULLE PERSONE NON IN GRADO DI CONDURRE UNA VITA DI NORMALE DIGNITA' .

LA POLITICA VERSO IL MONDO GIOVANILE DEVE PROSEGUIRE E MIGLIORARE, SEGUENDO QUANTO FATTO NEGLI ULTIMI IO ANNI.

NELL'AFFRONTARE NEL SUO INSIEME E COMPLESSIVAMENTE LA VITA SOCIALE UN RUOLO IMPORTANTE VIENE RIVESTITO DALL'INNUMEREVOLE PRESENZA A DUEVILLE DI FORME ASSOCIATIVE CHE SI OCCUPANO DI TUTTO QUANTO PUO' INTERESSARE LA PERSONA, DALLA SPORT, AL DIVERTIMENTO, AGLI HOBBIES, ALLA CULTURA ECC

LE ASSOCIAZIONI VANNO SOSTENUTE PERCHE' OGGI APPARTENGONO ALLA NORMALITA' DELLA VITA DEL COMUNE.

IN TEMA DI LAVORI PUBBLICI VANNO POSTE ATTENZIONI ALLE MANUTENZIONI DI STRADE E PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, ALLE PREVISIONI DEL PUT SU ARTERIE CHE NON HANNO CONCRETA POSSIBILITA' DI REALIZZAZIONE E QUINDI VANNO UTILMENTE STRALCIATE, COME AD ESEMPIO LA PREVISIONE DELL'AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI COSTRUIRE ANA ARTERIA CHE CONGIUNGE I PlLASTRONI CON L'INGRESSO ALL'AUTOSTRADA.

VANNO COMPLETATE LE OPERE INIZIATE, VANNO FATTE MANUTENZIONI ORDINARIE E STRAORDINARIE NEGLI EDIFICI PUBBLICI ED IN PARTICOLARE NELLE SCUOLE.

IL PROBLEMA AMBIENTALE VA RIVISTO CON RIFERIMENTO E ATTENZIONE ALL'AREA BOSCO, ALLE RISORGIVE, AI RIFIUTI, ALL'ENERGIA E INCREMENTANDO PRESSO LE SCUOLE L'INDIRIZZO DI EDUCAZIONE E CULTURA AMBIENTALE.

TUTTE LE ATTENZIONI E GLI INTERVENTI VANNO OPPORTUNAMENTE RIVOLTI ALL'INTERA COMUNITA' PER CREARE UNO SVILUPPO OMOGENEO SENZA PENALIZZAZIONI.

SARA', INFINE, NECESSARIO RIMODULARE L'OPERA DELLA STRUTTURA ORGANICA VERSO SETTORI BISOGNOSI CHE EROGANO MAGGIORMENTE IL DIRETTO SERVIZIO ALLA CITTADINANZA, DIMINUENDO IL PIU POSSIBILE TALUNI TEMPI BUROCRATICI CHE IL CITTADINO STESSO CAPISCE SEMPRE MENO.

LA MAGGIORE ESPLICAZIONE DEL PROGRAMMA VERRA PUBBLICATA DA QUESTA NOSTRA LISTA NELLE COMUNICAZIONI CHE DAREMO AGLI ELETTORI.

DUEVILLE, 09 MAGGIO 2009

 

Lista Impegno per Dueville collegata al candidato alla carica di Sindaco Zanini Fernando

PROGRAMMA ELETTORALE Impegno per Dueville

I nostri valori
 

Per rendere migliore il Paese di domani è importante costruire insieme il nostro Paese oggi. Diritto alla vita, al lavoro, a costituire una famiglia, ad una scuola libera, ad un ambiente pulito: sono questi i nostri valori fondamentali che noi ci impegniamo a condividere con Voi Cittadini.

Valori che vogliamo condividere non per decidere al Vostro posto, ma per dare il nostro contributo attivo nell'offrirVi più opportunità di scelta, nello svolgere una funzione di tutela, indirizzo e controllo della qualità dei servizi.

I protagonisti della nostra azione amministrativa non vogliono essere le burocrazie, ma sono e saranno sempre più i soggetti vitali di questa società: la persona, la famiglia e le imprese, il volontariato e l'associazionismo. Queste sono le risorse che noi ci impegniamo di coinvolgere, valorizzare e responsabilizzare.

Vogliamo rilanciare il nostro paese, tracciare assieme a Voi il futuro di Dueville, Povolaro, Passo di Riva e Vivaro, perché la nostra passione per il bene comune ci impone di essere "utopisti operativi", impegnati di incidere attivamente nella realtà di oggi per il paese di domani, e pragmaticamente attenti ai vincoli dettati da tempi e risorse finanziarie.

I punti cardine che ci spingono a giocare questa sfida, sono riassunti dalle tre parole: coraggio, passione, e amore. Coraggio delle scelte da operare al fine di rilanciare il Paese. Passione per rimettere in moto l'entusiasmo e la partecipazione. Amore per Dueville e per i suoi cittadini.

la nostra proposta, riportata nelle successive linee programmatiche, deriva da una progettualità basata su un lungo e duro lavoro di riflessione culturale e politico, di acquisizione di competenza e di condivisione di idee per costruire insieme una Dueville sicura, aperta, inclusiva, fedele a se stessa e pronta al futuro.

LA PERSONA

L'istituzione familiare rappresenta il pilastro su cui si fondano le comunità locali, il sistema educativo, il benessere sociale ed economico, il contenimento delle forme di bisogno legate alle fasi stesse della vita. Il nostro programma le riconosce il ruolo insostituibile di primo ammortizzatore sociale ed in quanto tale, fonda la propria azione politica sul sostegno alla famiglia.

Servizi per la famiglia

.Migliorare la fruibilità dei servizi comunali grazie ad una comunicazione semplice ed efficace utilizzando

al meglio le risorse presenti e tenendo conto delle possibilità del cittadino (es. orari sportelli, mezzi di comunicazione).

 

 

Età dell'infanzia

.Incentivazione di asili pubblici e privati (es. micro asili, gli asili familiari e condominiali, per soddisfare le

richieste delle famiglie con necessità e bisogni diversi.
.Rimodulazione delle rette degli asili.
Età Scolastica

.Possibilità di supporto al Progetto di Orientamento Formativo, con finanziamenti di nuove attività e

saldo a consuntivo.

.Incentivazione dell'utilizzo del mezzo pubblico per il raggiungimento delle scuole da parte dei ragazzi.

.miglioramento della qualità delle mense scolastiche con il coinvolgimento attivo delle famiglie utenti.

.Utilizzo di Lavoratori Socialmente Utili per supportare il personale scolastico ai servizi quali prima

accoglienza, controllo mensa, et simili.

.Centri estivi ricreativi: estensione del periodo di servizio (es. agosto) e/o aumento degli incentivi alle

famiglie.

Favorire la partecipazione alle attività motorie e sportive, offerte dalle società focali, anche

supportando anche economicamente, ove necessario, i giovani con età inferiore ai 14 anni.

Giovani

.Attivazione di servizio per i giovani di comunicazione e consultazione di opportunità lavorative derivanti

da concorsi e bandi di carattere italo/europeo.

.Valutazione di finanziamento di progetti specifici con saldo del contributo a consuntivo.

.Incentivazione di luoghi ed occasioni di incontro per la sperimentazione ed elaborazione artistica e

musicale.
 
 
Terza Età

.Riorganizzazione del Centro Arnaldi (ex Larix) da utilizzarsi come centro ludico/ricreativo e culturale.

.Supporto alle famig1ie nella gestione dell'anziano per brevi periodi di tempo tramite degenza in casa di

riposo o assistenza domiciliare.

.Promozione, in collaborazione con le ASL e/o con il supporto di strutture qualificate private, di

un'assistenza domiciliare integrata a favore di anziani parzialmente autosufficienti o non

autosufficienti, a sostegno dell'impegno del nucleo familiare.

.Sviluppo di un servizio di screening della popolazione anziana dedicato al supporto di tutte quelle

situazioni in cui le persone sole intendono continuare a condurre vita autonoma

 

Pari Opportunità

.Si intende rivolgere l'attenzione a tutte le realtà oggetto di discriminazione e, quindi, non solo rivolte al

genere, ma alle disabilità, all'età, ecc. Si valuterà la possibilità di creare consulte ad-hoc come centri di

ascolto alle problematiche da affrontare, laboratorio di proposte ed elaborazione di progetti.

Protezione e tutela minore

.Valutazione dello sviluppo di servizi e interventi innovativi in contrasto all'allontanamento residenziale

dalla famiglia di origine (es. l'intervento domiciliare, il vicinato solidale, il sostegno delle reti familiari,

ecc).
Soggetti economicamente bisognosi

.Coordinamento di associazioni di volontariato per una condivisione delle informazioni per la corretta

distribuzione degli interventi ai soggetti richiedenti.

.Riedizione del regolamento della consulta sul sociale per evitare sperequazioni.

SPORT -CUL TURA ASSOCIAZIONI

le associazioni sportive e culturali contribuiscono ai processi di crescita di una comunità che inoltre hanno

la finalità di educare la popolazione (giovanile e non), tutelare la salute, la prevenzione dal disagio

attraverso l'inclusione e la coesione sociale.

.Tutela delle Associazioni locali, dando la priorità a due caratteristiche per noi fondamentali:

o la capacità di coinvolgere cittadini del nostro Comune, sia per quanto riguarda l'organizzazione dell'evento, che per la partecipazione allo stesso.

o il ritorno di immagine e la visibilità, che la manifestazione può portare al nostro Comune.

.Istituzione di una commissione cultura/sport delle Associazioni per la gestione degli spazi pubblici, le

palestre, e delle maggiori manifestazioni.

.Ridefinizione di un nuovo regolamento/prezziario semplice e da applicare a tutti, controllato dalla

commissione di cui al punto precedente.

.Dare la possibilità alle Associazioni, di valutare l'operato dell'Assessore e dell'ufficio competente

creando così un continuo dialogo tra le parti.

.Puntare a specializzarsi in alcune attività sia sportive che culturali, sfruttando le strutture presenti nel

territorio comunale, e collaborando in modo stretto con i comuni limitrofi, con l'obiettivo di offrire al

cittadino servizi di massima efficienza.

 
PIANIFICAZIONI TERRITORIALE

La vivibilità di un territorio è dato dal suo dimensionamento urbanistico e dalle strutture di accesso al

paese. L'obiettivo di ridurre il traffico pesante, di ripensare le zone produttive, la garanzia di una sicurezza


stradale ed edilizia, la presenza di edifici pubblici per supportare le richieste di attività sociali, la riqualificazione dei centri attraverso viabilità, parcheggi e arredo urbano è alla base della nostra visione di

paese moderno.
 
Viabilità

.Spostare il traffico pesante e di attraversamento verso il perimetro comunale favorendo la creazione di un'asse est -ovest il più possibile spostato verso i comuni limitrofi a nord in modo da creare con loro le opportune sinergie. Favorire la creazione di un asse di attraversamento nord -sud collocato quanto più possibile verso l'asse autostradale e verso il confine ad est del territorio comunale in modo da intercettare la direttrice Vicenza -Bassano

.Riordino della viabilità interna del paese in modo da adeguare per quanto possibile la tipologia di

traffico alle caratteristiche della sede stradale.

.Riduzione della velocità nei centri abitati e nelle strade a rischio incidenti per mezzo di dissuasori

meccanici e/o elettronici.

.Realizzazione di piste ciclabili utili e fruibili in sicurezza (es. del centro di Dueville alle frazioni).

.Messa in sicurezza le strade dei centri ampliando e costruendo marciapiedi sfruttabili anche dai disabili

in carrozzina.
 
 
Urbanistica

.Riqualificazione urbanistica ed edilizia delle zone urbane consolidate attraverso l'utilizzo degli strumenti

quali credito edilizio, compensazione, perequazione, bonus volumetrici.

.Limitata espansione delle aree edificabili, privilegiando bassi indici di edificabilità, privilegiando le zone

già dotate di infrastrutture e servizi e privilegiando le aree eventualmente funzionati alla

riqualificazione urbanistica.

.Sviluppo di aree con dotazione e caratteristiche urbanistiche di qualità.

.Incentivazione al recupero del patrimonio edilizio anche mediante l'innalza mento degli indici. .Previsione di un regolamento energetico che privilegi, nelle costruzioni e ristrutturazioni il risparmio energetico e l'uso di fonti energetiche alternative.

.Rivisitazione e/o realizzazione di aree dedicate a parcheggio nelle strade interne al comune.

.Riqualificazione dei centri urbani (Dueville, Povolaro, Passo di Riva, Vivaro) attraverso la modifica della viabilità, dei parcheggi e dell'arredo urbano.

.Incentivazione alla creazione di attività ricreative anche con rilevanza internazionale in modo da

favorire la creazione di un economia che possa affiancarsi al manifatturiero.

Edifici Pubblici .

Verifica statica e impiantistica degli edifici scolastici, compresi quelli adibiti ad uso palestra.

Economie di Scala da ottenersi con il riadattamento di edifici e/o la concentrazione delle offerte

formative. In particolare si valuterà la possibilità di creare un polo scolastico.

.incentivazione del recupero di aree e fabbricati che possano rientrare nell'ambito di un'attrattiva

paesaggistica o culturale.

.Ex-Lanerossi: Può diventare il nuovo centro di Dueville; ha senso destinare l'area a centro servizi (ULSS,scuole, ricovero anziani ecc.). Valutate le possibilità di intervento (temporali ed economiche), la scelta

dei servizi da destinare potrà essere eventualmente suggerita da consultazione cittadina.

Zone industriali .favorire la ricollocazione degli impianti produttivi che si trovano in ambiti non adatti.

.favorire la concentrazione delle attività produttive in zone specifiche in modo da facilitare la creazione

di servizi evoluti e migliorare la logistica.

.ripensare allo sviluppo delle zone industriali in ottica futura favorendo l'insediamento di attività ad alto

contenuto tecnologico e ad alto valore aggiunto.

Sicurezza

La sicurezza è un bene poliedrico di cui tutti i cittadini ne sentono la necessità. Essa coinvolge sia la

presenza delle forze dell'ordine che dei cittadini. La nostra visione di sicurezza è legata al benessere

psicofisico, dovuto alla presenza di strade, marciapiedi e piste ciclabili in sicurezza, oltreché alla sicurezza

ambientale. Gran parte di punti sono distribuiti nel programma, ma uno su tutti è ritenuto di primaria

importanza:

.Riteniamo importante la realizzazione della Nuova TENENZA dei Carabinieri.

Ambiente e Territorio

L'ambiente è un bene prezioso del nostro territorio che vogliamo sostenere attraverso l'elaborazione di

politiche di protezione ambientale per realizzare uno sviluppo sostenibile integrato con il progresso

economico.

.Sensibilizzazione della popolazione grazie ad una informazione costante e relazioni sulla situazione del

territorio (acqua, aria, suolo).

.Incentivazione per l'utilizzo mirato dell'acqua a seconda delle necessità ( consumo umano, uso tecnico,

lavaggio, ecc..) minimizzando i consumi idrici e i prelievi in falda.

.Promozione dell'installazione di bacini di accumulo di acque meteoriche.

.Pulizia frequente delle strade, specialmente nelle vie più densamente trafficate e inquinate, per

abbattere le polveri sottili;
 

.Favorire le ristrutturazioni e le nuove costruzioni con criteri di risparmio energetico ed ottimizzazione

dei consumi (isolamento termico, impiantistica rinnovata, sfruttamento della geotermia, pannelli solari,

solare termico per le case a schiera ecc.).

.Incentivazione della raccolta differenziata.

.Piantumazione alberi e creazione di fasce verdi e conseguente mantenimento delle stesse, al fine di

abbattere gli inquinanti aerodispersi e il rumore. Riqualificazione del verde urbano esistente, con

particolare attenzione anche alle funzioni estetiche e di contenimento degli allergeni.