Apre la nuova caserma ma è scontro sui soldi

La struttura diventa finalmente operativa. Per ora saranno 18 i carabinieri in servizio

Sotto accusa il Comune di Costabissara, che non ha saldato il conto

Oggi verrà ultimato il trasloco, domani entrerà in funzione: finalmente la tenenza dei carabinieri di via della Repubblica inizierà ad operare sul territorio. Ad un anno e due mesi dalla cerimonia di fine lavori celebrata dalle cinque amministrazioni comunali promotrici dell´opera, domani i 18 militari attualmente in servizio si sposteranno dalla stazione di Dueville alla nuova struttura. Inoltre entro la fine dell´estate anche i restanti sette uomini - per arrivare alla quota prevista di 25 unità - e un tenente dovrebbero accedere al nuovo polo della sicurezza realizzato dai Comuni di Dueville, Montecchio Precalcino, Caldogno, Monticello Conte Otto e Costabissara con un cofinanziamento regionale. L´incremento dell´organico permetterà, dunque, un servizio di sorveglianza di 24 ore su 24 in un bacino d´utenza di circa 50 mila vicentini. «Lo scorso 8 maggio, con l´effettiva consegna delle chiavi all´Arma e la presa in possesso della struttura, tutti i passaggi sono stati completati e ora la tenenza è una realtà. Finalmente.», ha dichiarato il sindaco di Dueville Giusy Armiletti. «Voglio ribadire l´impegno con il quale in questi mesi soprattutto il nostro Comune ha perseguito l´obiettivo, nonostante l´anticipo di somme di denaro in nome e per conto di altre amministrazioni comunali». «Mi rivolgo - aggiunge - al Comune di Costabissara: essendo scaduti i termini dell´accordo, chiediamo che si assuma le proprie responsabilità e ci faccia sapere se vuole impegnarsi concretamente». Mentre Dueville e Montecchio Precalcino hanno già partecipato all´opera versando il dovuto con Caldogno e Monticello Conte Otto che quest´anno dovrebbero finire di saldare il debito -, Costabissara deve ancora contribuire con la quota prevista. «Abbiamo aderito al progetto con l´impegno scritto di saldare entro il 2015»,dice il sindaco di Costabissara Maria Cristina Franco. «Da quando è stato sottoscritto l´accordo i tempi sono cambiati, con le entrate con non hanno seguito le nostre previsioni. Dobbiamo versare a Dueville più di 200 mila euro e tra la fine del 2015 o per l´inizio del 2016 ciò verrà fatto. È una certezza». «Noi siamo disposti a dialogare - dice il sindaco di Caldogno Vezzaro - ma Costabissara deve intervenire». «Abbiamo già versato 150 mila euro e quest´anno salderemo i restanti 233 mila che spettano a Dueville», aggiunge Claudio Benincà, sindaco di Monticello Conte Otto. «Stiamo attendendo da Costabissara una manifestazione concreta di impegno». Sulla stessa linea anche il sindaco di Montecchio Precalcino Fabrizio Parisotto.

Tagged under: caserma

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.