Altro assalto al bancomat, ma fallisce

DUEVILLE. Nell´ennesima azione è stata colpita la filiale di Passo di Riva della Banca Popolare di Verona, già presa di mira nel dicembre scorso

I malviventi hanno agito ieri notte piazzando una carica esplosiva ma la cassaforte ha resistito Decima incursione da inizio anno

Un altro assalto, l´ennesimo dall´inizio dell´anno. È un bollettino in costante aggiornanmento quello dei furti consumati o tentati agli sportelli bancomat del Vicentino.
Il deciso assalto, quello di ieri notte, ai danni della Banca Popolare di Verona a Dueville è però fallito. Nel mirino è finita la filiale di Passo di Riva, lungo la Marosticana.La stessa che era stata presa di mira a dicembre.
La banda è entrata in azione poco dopo le 2, uno degli orari preferiti dai professionisti dell´assalto agli sportelli. I malviventi hanno dovuto prima forzare una porta che dà sull´atrio dove è posizionata la cassa automatica.
Una volta dentro i ladri hanno posizionato una carica utilizzando una sostanza esplosiva e hanno innescato il rudimentale ordigno. La deflagrazione è stata particolarmente potente, ma non tanto da raggiungere l´obiettivo degli assaltatori.
La cassaforte, infatti, è rimasta intatta e solo i meccanismi esterni hanno riportato danni ingenti, coperti per altro da assicurazione.
La banda, a quel punto, ha capito che non rimanevano alternative e si è data alla fuga, poco prima che sul posto arrivassero i carabinieri. Quelli della stazione di Dueville, competenti per territorio, e gli uomini del nucleo operativo radiomobile della Compagnia di Thiene.
Sono scattate immediatamente le ricerche, ma dei ladri non è stata trovata traccia. Il gruppo evidentemente aveva già pianificato la fuga nei dettagli.
I militari hanno avviato le indagini come di prassi. Potranno essere utili, a tal proposito, le immagini riprese dalle telecamere della videosorveglianza e quelle registrate da apparati video delle attività commerciali della zona. E naturalmente saranno importanti tutti gli indizi raccolti sul luogo.
Si cerca insomma di dare un volto agli autori dell´incursione, per capire anche se si tratta della stessa banda che ha agito in altre occasioni in zona. I colpi, del resto, sono tanti. E non solo ai danni delle banche, ma anche degli uffici postali.
Alla filiale della Popolare di Verona un gruppo di malviventi aveva già puntato lo scorso dicembre, ma l´assalto era andato a vuoto anche in quell´occasione. C´è da dire, però, che finora i colpi hanno fruttato, nel 2014, qualcosa come 240 mila euro.

Tagged under: furti

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.