Al via gli interventi sul campanile

DUEVILLE. L´annuncio di don Fabio Ogliani
Trovati i contributi
La torre campanaria necessita di lavori urgenti Presto verrà recuperato anche il rosone della chiesa

Concluse le festività pasquali hanno preso il via i lavori di ristrutturazione del campanile. Negli scorsi mesi, infatti, sulla torre del 1716 che sovrasta piazza Monza sono stati rilevati scrostamenti e distacchi degli intonaci all´interno della cella campanaria, con infiltrazioni d´acqua nelle murature, oltre al solaio inzuppato e le balaustre in marmo pericolanti.

Sono questi segni del tempo ad aver messo in allarme il sacerdote dell´unità pastorale Dueville-Vivaro, don Fabio Ogliani, e il consiglio pastorale perché proprio sotto al campanile ogni mercoledì si svolge il mercato settimanale, molto frequentato durante i mesi invernali. Le opere di sistemazione iniziate da qualche giorno avranno un costo complessivo di circa 100 mila euro, cifra che in parte sarà sostenuta dalla fondazione Cariverona. In tutto l´ente ha deciso di cofinanziare la ristrutturazione con un contributo a fondo perduto di 60 mila euro. Parallelamente il consiglio pastorale sta lavorando per risolvere una seconda situazione di rischio strutturale, altrettanto allarmante: il rosone centrale di 4 metri e mezzo di diametro posto a più di 15 metri d´altezza non è più stabile. «C´è il rischio che la grande vetrata, spinta dal vento, possa crollare sul pavimento della navata centrale», afferma don Fabio. «Stiamo attendendo da circa un mese che la soprintendenza di Verona approvi il nostro progetto di ristrutturazione che comporterà una spesa di circa 25 mila euro. Molte famiglie della parrocchia hanno contribuito alla causa, rispondendo alla nostra chiamata: abbiamo quasi raggiunto la cifra necessaria. Appena ci arriverà il via libera, partiranno le opere di sistemazione».

Tagged under: chiesa

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.