Al parco delle risorgive anche un bar

Fra specie protette, piante rare ed ettari di verde, spunta pure l´apertura di un esercizio commerciale vero e proprio

Ci sarà spazio anche per un bar al parco delle sorgenti a Caldogno

Ci sarà anche un bar nel parco delle sorgenti del Bacchiglione. Un “locale per la somministrazione di cibi e bevande”, come spiega la Provincia, che per ora non si sbilancia sulla presenza del futuro esercizio commerciale ma che precisa come l´attività faccia parte del progetto di gestione dell´area fin dall´inizio. Vinto dalla fondazione “Cultura Rurale”, presieduta da Sergio Berlato, il bando per la gestione del sito dovrebbe diventare operativo a breve, dopo che si sono conclusi nei mesi scorsi i lavori di riqualificazione di quello che viene all´unanimità riconosciuto come il parco di risorgiva più grande d´Europa. Un progetto da due milioni e mezzo di euro che, portato avanti dalla Provincia che nel 2010 acquistò 20 ettari di terreno e grazie ai fondi europei e al contributo dei tre Comuni partner dell´iniziativa, Caldogno, Dueville e Villaverla, oltre che della Regione e del consorzio di bonifica, ha riconsegnato alla cittadinanza un´oasi di verde dove convivono, in un habitat perfettamente restaurato dopo le alterazioni provocate dallo sfruttamento intenso della piscicoltura, numerose specie animali, dai pesci agli anfibi agli uccelli e oltre 40 mila varietà di piante.
Un parco in tutto e per tutto, dunque, pronto ad accogliere turisti amanti della natura, visitatori locali e scolaresche e che dovrebbe portare benefici economici anche per il territorio.

Tagged under: bosco

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.