Al bar tre etti di cocaina Presi in due, uno fugge

DUEVILLE. I carabinieri arrestano per spaccio una coppia di albanesi
Un giovane si è allontanato dagli arresti domiciliari L'altro, già noto alle forze dell'ordine, è in carcere

Li hanno sorpresi all'interno di un bar di Dueville. Alla vista dei carabinieri hanno manifestato un certo nervosismo che ai militari non è sfuggito. Per questo li hanno controllati e li hanno trovati nella disponibilità di circa 300 grammi di cocaina, per un valore ingente al mercato spicciolo.Qualche giorno fa, i militari della tenenza di Dueville, con la collaborazione dei colleghi della stazione di Sandrigo, hanno ammanettato una coppia di cittadini albanesi con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Su ordine del pubblico ministero Parisi, che ha coordinato le indagini dei militari del sottotenente Seracini e del maresciallo Tapiglia, l'operaio Astrit Kaziu, 41 anni, residente a Cresole di Caldogno, è stato accompagnato in carcere: è volto assai noto alle forze dell'ordine vicentine, anche per reati legati agli stupefacenti. Ai domiciliari, sempre a Caldogno, era stato invece ristretto un suo connazionale, il quale però sarebbe evaso, facendo perdere le sue tracce: le ricerche sono in corso, ma non è escluso che in qualche modo possa essere tornato in patria per scappare alle autorità italiane.Ieri Kaziu è stato interrogato dal giudice Arban, che ha disposto che resti dietro le sbarre, vista anche la quantità di droga sequestrata dai militari.Sulla coppia di albanesi, fermata nel corso di un controllo casuale, diverse forze dell'ordine, anche dal Padovano, tenevano gli occhi bene aperti: il sospetto della polizia era che Kaziu e il presunto complice potessero gestire un traffico piuttosto ampio di stupefacenti, sull'asse delle province di Vicenza e di Padova.Le indagini sul punto sarebbero in pieno svolgimento. C'è da capire, da parte degli inquirenti, da chi gli albanesi avessero acquistato la cocaina, comunque in quantità, a testimonianza che non si trattava di personaggi di secondo piano; e a chi dovessero poi rivenderla, se a qualche spacciatore oppure al dettaglio, direttamente ad alcuni affezionati clienti, giovani consumatori della provincia berica.Mentre le ricerche del fuggiasco sono in corso, Kaziu potrà valutare se collaborare con gli inquirenti.

Tagged under: arresto droga

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.