«Addio Gianni, arguto e ricco di valori»

FUNERALE. A Dueville, nella sala del regno dei Testimoni di Geova, l'ultimo saluto all'istruttore deceduto in palestra

Oltre duecento persone ieri si sono date appuntamento nella "sala del regno" dei Testimoni di Geova a Dueville per dare l'ultimo saluto a Gianni Gasparini, l'istruttore di arti orientali stroncato da un infarto martedì sera.Il bassanese è stato colpito da un arresto cardiaco alle 20.30, prima della lezione di Tai Chi nella palestra Pianeta Sport di Fellette a Romano. Si è accasciato a terra davanti a una decina di allievi e nonostante i soccorsi forniti da un medico anestesista presente in quel momento e all'impiego del defibrillatore, è deceduto. Anche il personale del 118 ha tentato per mezz'ora la rianimazione.«Gianni non era un testimone di Geova ma da tempo frequentava la sala del regno. Era una persona non superficiale ma ricca di valori. Oggi onoriamo un uomo di elevata caratura», ha introdotto il rappresentante viaggiante dei testimoni di Geova che ha celebrato il rito. «Ci siamo incontrati circa 20 anni fa - ha ricordato l'amico Antonio Carollo -: Gianni aveva una capacità di analisi molto interessante che con entusiasmo applicava nello studio della Bibbia». «In questo momento le emozioni, il dolore e i pensieri si susseguono - ha aggiunto un altro amico, Guido Modalini - Gianni si è sempre comportato degnamente, dimostrando intelligenza. Siamo vicini ai famigliari».Al termine della cerimonia, la salma è stata trasportata al cimitero di Bassano, in attesa della cremazione.

Tagged under: funerale

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.