Addio a Bozzo

Fu prigioniero dei nazisti in Germania

Se n´è andato martedì, mentre si celebrava il giorno della Memoria, l´ex internato nei campi nazisti e presidente dell´Anei di Dueville, Giuseppe Bozzo. Nato a Vicenza l´11 gennaio del 1924, è stato catturato dai tedeschi quando aveva poco più di 19 anni. Dopo la resa italiana, è stato trasportato in un campo di prigionia a Memmingen, vicino a Monaco. Ha lavorato in un´officina bellica fino alla liberazione. Un´esperienza che ha raccontato in “Gocce di storia – Storia e diario di un ex internato”, pubblicato a 87 anni. Insignito del titolo di cavaliere, Bozzo è stato fondatore e per 20 anni presidente della sezione di Dueville dell´Anei. «Coinvolgeva i ragazzi con la sua testimonianza ed è stato anche vicesindaco», ricorda il sindaco Giusy Armiletti. Il funerale oggi, alle 10 nella chiesa di Dueville.

giuseppe bozzo

Tagged under: addio

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.