Accusato di molestie ad una ragazza. È assolto dai giudici

DUEVILLE. L´avrebbe baciata e toccata in auto

Al termine del lungo dibattimento ha prevalso la difesa: nessun reato

Due versioni opposte. Da una parte una ragazza che accusa quello che era un amico: «Mi ha tenuto ferma, mi ha baciata ed ha allungato le mani». Dall´altra, quella dell´accusato: «Non ho fatto nulla del genere, ci siamo baciati come già era accaduto». A prevalere, al termine di un lungo dibattimento, la versione difensiva: il collegio presieduto da De Stefano ha assolto (il fatto non sussiste), Luis Cerbaro, 35 anni, di Schio. Il pubblico ministero De Munari aveva chiesto 14 mesi di reclusione, ma i giudici hanno accolto la tesi dell´avv. Cristian Amoroso. I fatti contestati sarebbero avvenuti a Dueville il 30 giugno del 2010. Cerbaro si vedeva con una ragazza di 21 anni di Vicenza. Secondo la ragazza - non si è costituita parte civile al processo, ed avrebbe cambiato in un´occasione alcuni particolari della sua denuncia -, lo scledense l´avrebbe accompagnata in macchina verso la sua, lasciata in un parcheggio. «Mentre eravamo nella sua auto mi ha bloccata tenendomi per un braccio e si è avventato su di me». Quando lei era riuscita a salire sulla sua vettura l´imputato l´avrebbe baciata e molestata, allungando le mani. Accuse cadute in aula.

Tagged under: processo

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.