Rassegna stampa

Anno 2019

Dueville cala l'asso Lonedo e passa a comandare

  • Categoria: Anno 2019
  • Visite: 3

CORSA CAMPESTRE. A Tezze sul Brenta oltre 500 atleti in gara. Trascinata dalla sua reginetta, la Polisportiva supera i rivali del Creazzo e riaccende la sfida per il titolo
Assolo dell'azzurra nel cross lungo dove Pellizzari sprinta su Regazzini I cadetti Faccin e Rizzo calano il tris Si rivede l'ex tricolore Aida Valente

TEZZE SUL BRENTA Il Dueville balza al comando. Dopo i due successi dell'Atletica Union Creazzo la compagine duevillese riaccende la sfida per il titolo provinciale e conquista il primo posto provvisorio del campionato provinciale con 40 punti di vantaggio sugli avversari. Il cambio al vertice è stato possibile grazie alla vittoria nella terza prova del campionato provinciale CSI di corsa campestre che si è svolta, nella mattinata di ieri, al Parco dell'Amicizia. La sfida per il titolo rimane ancora aperta e risulteranno decisive le ultime due prove di Lonigo (10 febbraio) e di Montecchio Precalcino (10 marzo). Sono stati 511 gli atleti in gara, dalle categorie giovanili e assolute, nella prova organizzata dal CSI Tezze che conquista la terza piazza tra le società lasciandosi alle spalle Colli Berici e Valchiampo. Nelle categorie giovanili calano il tris di vittorie consecutive i due portacolori under 16 del Dueville, Emily Faccin e Pietro Rizzo, che ha dovuto lottare nel finale per avere la meglio sull'atleta di casa Matteo Caon. Tra le ragazze ennesima conferma per Giada Silo (Colli Berici). Il terzo appuntamento provinciale ha regalato forti emozioni nel rettilineo finale con molti arrivi in volata, tra cui quello della categoria esordienti dove Fabrizio Pettenon (Spazi Verdi) riesce a sopravanzare Matteo Bertoldo (Caldogno), primo all'ingresso del rettilineo finale. Elisa Furlani (Creazzo), seconda a Trissino, è la più veloce tra le esordienti. Finale concitato anche tra i ragazzi dove Matteo Zattra (Summano) è riuscito a respingere l'attacco di Simone Vallortigara (Colli Berici) che scala posizioni rispetto alla seconda prova.La gara assoluta femminile ha visto l'assolo di Rebecca Lonedo (Dueville), appena rientrata da un periodo di preparazione a Tirrenia con le miglior esponenti del mezzofondo nazionale. Dietro di lei si fanno avanti Francesca Dalla Pozza (Dueville), terza vittoria di fila tra le allieve, e la figlia d'arte Chiara Pizzolato (Valli), terza assoluta. In gara anche l'ex specialista dei 400 hs Aida Valente (Tezze) che ha preso parte ai 3km della prova femminile. Nella prova assoluta Paolo Pellizzari (Valchiampo) bissa il successo di Sarcedo ma ha dovuto dare a fondo a tutte le sue energie per avere la meglio su un bravissimo Michele Regazzini (Malo) che gli ha dato filo da torcere fino alle ultime battute. Nella prova allievi conferma l'ottimo stato di forma del momento Nicola Cristofori (Dueville).

Dal Comune 8 mila euro per i boschi dell'Altopiano

  • Categoria: Anno 2019
  • Visite: 7

Sono ottomila gli euro stanziati dalla giunta duevillese per contribuire al risanamento e al recupero del patrimonio boschivo dell'altopiano dei Sette Comuni duramente colpito dalla recente tempesta. «La stagione autunnale del 2018 in Veneto verrà ricordata per il disastroso evento di fine ottobre che ha colpito soprattutto la fascia prealpina e il bellunese con piogge intense e particolarmente abbondanti, accompagnate da fortissimi venti», spiega il sindaco Giusy Armiletti.«La montagna è stata, infatti, l'area che ha subito i danni più ingenti con boschi devastati, decine di migliaia di alberi abbattuti, case scoperchiate, oltre a strade dissestate, ponti travolti, aziende allagate. Anche nell'altopiano di Asiago il maltempo ha provocato devastazione e danni incalcolabili all'ecosistema. Per la ricostituzione del patrimonio boschivo distrutto dagli eventi meteorologici di fine ottobre l'Unione Montana Spettabile Reggenza dei Sette Comuni ha promosso una raccolta di fondi alla quale anche l'amministrazione comunale di Dueville intende dare il proprio apporto». L'appello è stato accolto dal Comune duevillese che, stanziando un contributo di ottomila euro, ha voluto lanciare un segnale concreto di solidarietà in favore della vicina area montana. «L'altopiano - conclude il primo cittadino - è stato colpito sia dal punto di vista naturalistico che da quello economico: ha subito danni al patrimonio boschivo paragonabili a quelli causati dalla Grande Guerra».

In nove mesi a quota 101 i donatori targati Rds

  • Categoria: Anno 2019
  • Visite: 3

In nove mesi il neonato Reparto Donatori di Sangue di Dueville ha riunito tra le sue fila 101 soci che da aprile a dicembre hanno effettuato 165 donazioni di plasma, sangue intero e piastrine. Quello tracciato a fine 2018 dal gruppo duevillese è un bilancio positivo, come confermato dalla presidente del gruppo, Mariledi Moro. «Sono estremamente soddisfatta del lavoro fatto in questi nove mesi - ha dichiarato - e sono certa che nel 2019 cresceremo ancora per cercare di aiutare una parte di coloro che ogni giorno necessitano di sangue e dei suoi derivati». I dati sono stati diffusi durante una serata di presentazione della sezione RDS di Dueville, ospitata dal centro Arnaldi. Durante l'incontro, patrocinato dal Comune, sono intervenuti due professionisti della salute, il medico di base e specialista Giorgio Visentin e la ricercatrice dell'Istituto di Ricerca Pediatrica di Padova Angelica Zin. Davanti a un numeroso pubblico i due relatori hanno effettuato approfondimenti sullo stato di salute degli italiani, sui metodi di prevenzione e sulla ricerca medica.

Giusy Armiletti Sindaco di Dueville.

giusy armiletti“Nel mezzo del cammin del mandato amministrativo... ”

GRAZIE!

Solitamente i bilanci si fanno a fine mandato amministrativo, ma questi due anni e mezzo sono stati così intensi, ricchi ed impegnativiche mi sembra giusto proporvi alcune considerazioni che mi sento di fare, soprattutto in questo periodo che ci avvicina alle festività natalizie.
Altre ne troverete nello spazio dedicato alla nostra pagina politica.
Lo slogan scelto per la mia campagna elettorale era “rinnovare la continuità”.
Credo mi si possa riconoscere di aver fatto una scelta coraggiosa. La scelta di puntare su persone nuove non è stata facile, soprattutto nei primi mesi di mandato, durante i quali dovevamo tutti “imparare”, compreso per me l’essere Sindaco.
Ci siamo messi a disposizione, soprattutto per ascoltare la voce dei cittadini e soprattutto di chi non era abituato ad esprimere ai rappresentanti della pubblica amministrazione il proprio parere su tante questioni.
Tante confidenze sono state fatte, tante sofferenze sono state espresse o forse sono rimaste nascoste per quella forma di pudore che ci contraddistingue.
E credetemi è particolarmente difficile non poter fornire le risposte che chi hai di fronte spera di ricevere. Allo stesso tempo però, essere Sindaco è per me un’occasione unica, prendendo a prestito le parole di Marco Mengoni, per continuare a “credere negli esseri umani che hanno il coraggio di essere umani.”
Voglio allora utilizzare questo spazio per alcuni ringraziamenti.
Un primo grandissimo grazie lo voglio esprimere a tutti i consiglieri che con me stanno condividendo questa esperienza: amministrare significa SCEGLIERE, ogni giorno, per ogni più “piccola” questione. E ogni scelta porta con sé delle conseguenze. E come succede in ogni famiglia, in ogni gruppo, in ogni organizzazione, ogni scelta dell’Amministrazione porta con sé commenti, critiche o apprezzamenti, ma questo fa parte del gioco, altrimenti sarebbe più comodo lasciare tutto com’è. Contare su un gruppo di maggioranza attento, sensibile, coeso, che riesce a trovare una sintesi anche su decisioni particolarmente difficili e delicate è per me motivo di costante gratitudine e di orgoglio.
Voglio inoltre ringraziare l’Assessore Paolo Ronco che a metà settembre, per motivi lavorativi, ha presentato le dimissioni dalla carica: la sua presenza e competenza sono state per noi motivo di grandi soddisfazioni, e sapere che ora sta lavorando per la Comunità Europea non può che renderci particolarmente felici. Un ringraziamento particolare lo voglio rivolgere a tutti i dipendenti comunali e al Segretario Dr. Zanon: se stiamo concretizzando molte delle cose che ci siamo impegnati a realizzare lo dobbiamo anche a loro, che spesso riescono a garantire gli stessi servizi ai quali siamo ormai abituati anche in forze ridotte.
All’interno del Giornale troverete una riflessione del nostro concittadino Sergio Benetti, che voglio ringraziare perché riprende quanto ho espresso nel mio precedente editoriale: il bene comune possiamo e dobbiamo volerlo noi in quanto cittadini. La politica e la struttura comunale devono occuparsene, ma dove non possono arrivare è auspicabile l’intervento diretto dei cittadini e del volontariato, come già accade in tantissimi ambiti e con numerosissime associazioni.
L’ultimo grazie, particolarmente sentito, va allora a chiunque dedica del tempo alle più svariate forme di solidarietà.
Il mio augurio per il prossimo Natale è che sia, per tutti, occasione per ricordarci dell’umanità che è in ognuno di noi.
Buon Natale a Voi e alle Vostre famiglie e buon 2017.

Dicembre 2016

Il Sindaco
Giusy Armiletti

Timeline cronaca di un'avventura



26 maggio 2014

Giusy vince le elezioni con la percentuale più alta mai ottenuta a Dueville da quando si vota il sindaco con l'elezione diretta: il 48,05%

23 maggio 2014

Giusy diffonde l'ultimo appello al voto.

19 maggio 2014

TVA trasmette alle 20,30 una intervista a Giusy e agli altri candidati sindaci.

15 maggio 2014

Si svolge l'atteso confronto tra i tre candidati sindaci al Busnelli, strapieno con molta gente in piedi.

6 maggio 2014

Al Centro Arnaldi di Dueville con la quarta serata si chiude il ciclo di presentazione del programma. Ancora una volta en plein, con gente in piedi che non trova posto in sala.

5 maggio 2014

Pubblico delle grandi occasioni a Vivaro. Almeno 80 persone hanno chiesto, discusso, anche civilmente contestato. Alla fine un ricco aperi-cena offerto dai candidati è stato molto apprezzato.

29 aprile 2014

A Passo di Riva è stato presentato il programma a circa 25 persone.

28 aprile 2014

Al Villino Rossi a Povolaro si è tenuta la prima serata di presentazione dei candidati e del programma della Lista Civica Democratici per Dueville. Erano presenti circa 90 persone.

26 aprile 2014

Viene ufficialmente depositata la lista: Siamo il gruppo con la maggior presenza femminile: 8 donne oltre a Giusy

13 aprile 2014

Alla terza cena di autofinanziamento partecipano 130 persone.

9 aprile 2014

Da oggi, ogni mercoledi Giusy e il suo team incontrano i cittadini al mercato di Dueville

22 marzo 2014

Al Villino Rossi di Povolaro si svolge la seconda cena di autofinanziamneto. I candidati consilieri cucinano e servono 120 persone.

20 marzo 2014

Giusy apre la propria pagina personale su facebook. Nel giro di pochi giorni ha centinaia di amici.

27 febbraio 2014

Al centro Arnaldi Giusy inizia ascoltando gli elettori.
La sala è stracolma. Decine di interventi e nei giorni sucessivi arrivano molti contributi via email.

21 febbraio 2014

Si svolge la prima cena di autofinanziamento alla quale partecipano 100 persone. Si individuano i primi candidati al consiglio comunale.

30 gennaio 2014

Viene aperta la pagina facebook dei Democratici per Dueville

23 gennaio 2014

Giusy Armiletti accetta la sfida. Sarà candidata alla carica di sindaco di Dueville con la lista civica Democratici per Dueville

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.