«Manutenzione delle piste ciclabili»

Lettere al giornale

Da quest'anno a Dueville non viene più fatta manutenzione o poca delle erbacce lungo i marciapiedi, canalette di scolo, incroci, piste ciclabili, etc. Sollecitato il comune a provvedere a una maggiore manutenzione mi viene risposto che per legge e per un discorso ecologico non è più possibile utilizzare i diserbanti e quindi bisogna farlo 'meccanicamente'. Togliere l'erba con i decespugliatori a filo risolve il problema solo in parte perché rimane la radice dell'erba, oltre al fatto che diventa anche pericoloso e inevitabile il lancio di ghiaino contro le macchine, biciclette o pedoni. Documentatomi ho inviato all'assessore delle alternative ai diserbanti già sperimentate con successo in altri Comuni come: bruciatura a gas, sale, aceto, etc. ma non ho avuto riscontro. È veramente un peccato vedere andare in rovina strade e soprattutto piste ciclabili appena fatte e con quello che costano. È inutile continuare a costruire ciclabili se non si è in grado di provvedere a un minimo di manutenzione. Rifare asfalto e cemento è più "ecologico" che utilizzare i diserbanti? Per non parlare della nuova ciclabile di viale Vicenza dove sono state impiantate decine di piante senza prevedere l'irrigazione; risultato: metà sono morte.

Franco Rossi

Tagged under: lettere

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.