Dodicesimo editoriale Giornale di Dueville

Dopo un 2016 dove si è riusciti a realizzare molte opere pubbliche e a seguire nuovi progetti legati all’ambito sociale, sportivo e culturale,pensavo che ci aspettasse un 2017 più tranquillo, dove poter programmare e realizzare alcuni interventi,ben consapevoli però del molto che era stato fatto finora.

Forse mi sbagliavo poiché:
• A fine gennaio è giunta la notizia, inaspettata, relativa alla nuova Tenenza dei Carabinieri: secondo una perizia commissionata da un Giudice che sta effettuando un nuovo filone di indagini, la struttura non è sicura dal punto di vista statico.
• In questi primi mesi sono continuate ad arrivare segnalazioni di atti vandalici e danneggiamenti presso le strutture pubbliche, in particolare nei parchi.
• Nel mese di marzo, dopo che mi è arrivata una precisa segnalazione e dopo che ho chiesto l’intervento urgente del Nucleo Tutela Ambiente della Polizia Locale Nordest Vicentino, il Servizio Igiene Allevamenti e Produzioni Zootecniche dell’Ulss numero 8 sospende l’attività presso un allevamento di polli situato a Povolaro.
Tre notizie decisamente negative, e sono solo le ultime in ordine di tempo, per precisare come l’attività di amministratore (e di Sindaco in particolare) preveda anche la necessità di prendere decisioni forti, a volte con tempistiche immediate.
Decisioni che vanno nella direzione del rispetto delle regole, della legalità, del rispetto del bene comune del quale più di una volta ho parlato in queste pagine.
E lo faccio anche questa volta, perché mi continuano ad arrivare segnalazioni per aggiustare e ripristinare, solo per fare un esempio, i canestri che si trovano nelle aree verdi.
Lo faremo, ancora una volta, perché sono la prima a dire che è giusto farlo.
Abbiamo investito tanto, negli ultimi mesi, per nuove giostre e nuove attrezzature. Ma vorrei ricordare che, in molti casi, il ripristino dura solo qualche settimana, perché poi ci ritroviamo al punto di partenza, e non certo per colpa di un’Amministrazione poco sensibile alle aree verdi.
Io credo che il bello generi il bene e quindi cercheremo, compatibilmente con le risorse a disposizione, di continuare a sistemare i nostri beni comuni convinti che, prima o poi, questo “bene” diventi contagioso e generi cittadinanza attiva, anche da questo punto di vista.
Nel giornale troverete altri richiami a questo tipo di approccio, che va in direzione contraria rispetto al degrado e all’incuria che si generano se ognuno di noi si aspetta che siano sempre gli altri ad intervenire.
Voglio però concludere con due notizie positive:
• A fronte di un intervento previsto di 895.000 euro per il miglioramento antisismico delle Scuole Medie, abbiamo ottenuto un contributo regionale (che utilizza fondi europei) di ben 797.000 euro. I lavori inizieranno presumibilmente a fine estate e porteranno, sicuramente, dei disagi a molti (studenti e insegnanti in primis). Ma credo che il risultato finale che si otterrà, e cioè la sicurezza dei nostri ragazzi, debba andare ben oltre a un anno scolastico un po’ disagevole.
• Martedì 9 maggio alle ore 20.30 presso il Villino Rossi a Povolaro è convocata un’assemblea pubblica sul “ripensare il centro di Povolaro”. Inizieremo quindi il processo di democrazia partecipata che riguarderà una revisione generale degli spazi aperti della frazione.
Come vedete, le occasioni per sentirsi parte attiva e partecipe di una comunità a mio avviso non mancano.
Si tratta di capire se c’è la volontà di coglierle.
Essendo io un’inguaribile ottimista, auspico che sia così.
Giusy Armiletti
Sindaco

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.