Decimo editoriale Giornale di Dueville

ESTATE… tempo libero o tempo “liberato”… anche dal rispetto delle regole?

Dopo tre anni (2013, 2014 e 2015) durante i quali, per vincoli normativi, il Comune di Dueville non ha potuto investire nemmeno un euro alla voce “mobili e arredo urbano”

(con la sola eccezione delle scuole) quest’anno, poiché fortunatamente non è più presente il vincolo,l’Amministrazione ha previsto a bilancio:

  • 38.000 euro per attrezzature parchi e giardini;
  • 22.000 euro per arredo urbano (panchine, cestini,sicurezza piste ciclabili). Voglio ricordare che prevedere una cifra a bilancio, per l’Amministrazione Pubblica non significa “procedere immediatamente con l’acquisto”. Sono necessarie alcune fasi:
    • approvare il bilancio in Consiglio Comunale (bilancio preventivo, documento con il quale si fanno delle previsioni e su queste si stabiliscono delle scelte): è stato approvato in data 29 gennaio 2016;
    • che l’entrata prevista a bilancio si verifichi effettivamente;
    • una volta accertata l’entrata, l’ente pubblico procede con gare pubbliche;
    • espletate poi le formalità relative alle gare e rispettate tutte le tempistiche previste dal Codice Contratto degli Appalti, si ordinano i materiali, ecc.


Si sente spesso dire “il Comune non fa mai nulla, gli spazi pubblici sono abbandonati, nessuno li cura ecc.”, ma spero che quanto spiegato prima serva a chiarire la situazione in cui abbiamo lavorato negli ultimi tre anni e quali sono le procedure da seguire.Procedure difficili? Complicate? Può essere.
Ma queste sono e a queste ci dobbiamo attenere.In ogni caso in questi giorni, mentre sto scrivendo questo editoriale, si conoscerà il nome della Ditta che ha presentato la migliore offerta per i 38.000 euro destinati all’acquisto e all’installazione di giostre per i nostri parchi pubblici.
Mi auguro di poter, a breve, procedere con ulteriori acquisti, perché in questa prima fase non riusciamo ovviamente a dotare tutti i parchi pubblici di nuove giostrine: abbiamo dovuto, ancora una volta, fare delle scelte dando delle priorità.
Sappiamo benissimo che gli spazi pubblici devono essere manutentati, tenuti in ordine e puliti: ma per quanto tempo continueremo a delegare solo ad altri (in questo caso l’Istituzione Comune) quel senso civico che forse abbiamo smarrito negli viaprimomaggioultimi anni? La foto che pubblico è stata scattata lo scorso 14 giugno nell’area verde di via Primo Maggio a Dueville.
Sicuramente la giostra non godeva di ottima salute e aveva bisogno di manutenzione, ma un utilizzo corretto dei famosi “beni comuni” è a dir poco auspicabile.
Il Sindaco, gli Assessori, i Consiglieri Comunali, il Personale dell’Ufficio Tecnico, la Squadra Operai non possono sicuramente, anche volendo, arrivare dappertutto:15 aree verdi attrezzate, 130.000 mq. di verde pubblico, 2.150 punti luce, solo per fare alcuni esempi.
Ma più di 11.465 persone attente al bene pubblico (è il dato che, solo per semplicità, considera i cittadini maggiorenni duevillesi) possono davvero fare la differenza.
Approfitto allora di questo spazio per ricordare cosa può fare ogni cittadino per segnalare disfunzioni che si dovessero riscontrare (la buca sulla strada, la giostrina rotta, il lampione spento, ecc. ecc.):
- Entrare nel sito del Comune di Dueville www.comune.dueville.vi.it, cliccare a sinistra su “Segnala on line” e seguire le semplici indicazioni;
- inviare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.;
- scrivere un messaggio sulla pagina facebook del Comune di Dueville;
- telefonare all’Ufficio Lavori Pubblici del Comune di Dueville.
Grazie a quanti vorranno aiutarci a tutelare e migliorare la gestione degli spazi a disposizione di tutti e a quanti utilizzeranno la stessa attenzione nelle proprie aree private.
Buona Estate a tutti Voi!

Giusy

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.